20.9 C
Torino
domenica, 26 Maggio 2024

Appendino bis, Carretta (PD): “Guardare oltre politica anestetizzata”

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Parole dure, accompagnate da un’immagine della sindaca di Torino Chiara Appendino con l’assessora ai Trasporti Maria Lapietra, la ministra all’Innovazione ed ex componente della Giunta, Paola Pisano, e l’ex titolare delle Infrastrutture nel primo Governo Conte, Danilo Toninelli, su Facebook da parte del segretario metropolitano torinese del Partito Democratico Mimmo Carretta. Un riferimento indiretto ad un eventuale Appendino bis sostenuto anche dal Pd.

Scrive Carretta: “Il virus sta evidenziando la fragilità delle nostre comunità. Sta allargando le crepe prodotte anche da una politica anestetizzata, soporifera. Ma adesso è anche il tempo di guardare avanti per venirne fuori. E solo quando ne saremo fuori occorrerà ricordarsi di non dimenticare”.

“È difficile affrontare una crisi del genere dopo che ci hanno costretti a considerare le competenze come un reato – attacca Carretta -. ‘Tutti siamo uguali, tutti valiamo uno, tutti potremmo fare tutto’ è un mantra che ha sfiancato le difese immunitarie anche nelle nostre città. Un mantra che non ha intaccato solo la politica”.

Per Carretta “la risacca sta solo portando alla luce i danni prodotti da anni in cui sono spuntati come funghi personaggi pronti a ricoprire qualsiasi ruolo a prescindere dalle reali capacità. Adesso paghiamo il conto, adesso che le fragilità sono drammaticamente evidenti e non esistono più alibi a cui aggrapparsi”.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano