25 C
Torino
domenica, 26 Giugno 2022

Piazza San Carlo e le chat della sindaca, Forza Italia: “Appendino chieda scusa a città”

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Forza Italia chiede che l’ex sindaca Chiara Appendino chieda pubblicamente scusa ai torinesi dopo l’intercettazione delle chat che l’allora prima cittadina si è scambiata con il capo di gabinetto Paolo Giordana all’indomani della tragedia del 3 giugno 2017 in piazza San Carlo. 

“Le intercettazioni pubblicate sui media quest’oggi sono di una gravità inaudita anche perché fanno crollare tutta una serie di distinguo che avevamo pronunciato – in modo garantistico – per le responsabilità a Lei attribuite.
Sulle responsabilità penali e civili saranno i giudici a decidere, ma su quelle morali vorremmo dire all’Appendino che ora dovrebbe chiedere scusa alla Città e soprattutto ai torinesi”. Ad affermarlo, in una nota, il vicecoordinatore regionale di Forza Italia in Piemonte Roberto Rosso e il coordinatore cittadino Marco Fontana a seguito delle intercettazioni nell’ambito dell’inchiesta su piazza San Caro.
“Queste scuse non potranno riparare al danno arrecato, – aggiungono Rosso e Fontana – ma almeno riconsegnerebbero ad una dimensione umana la figura di un Sindaco che dovrebbe mettere al primo posto la sicurezza dei suoi concittadini”.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano