16.8 C
Torino
sabato, 20 Luglio 2024

Pd, dopo la riunione del gruppo non cambia la linea. In Sala Rossa dura opposizione ad Appendino

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Niente sconti ad Appendino e si va avanti percorrendo la strada di ieri. Prima riunione del gruppo consiliare comunale del Partito Democratico torinese dopo le vacanze. Ma soprattutto prima riunione dopo la caduta del governo M5s-Lega che sta aprendo le porte al nuovo esecutivo nazionale targato pentastellati-Pd, il Conte-bis.

Inevitabilmente all’ordine del giorno le ripercussioni che potrebbe avere sull’opposizione all’amministrazione Appendino qui a Torino il governo “giallorosso”. Infatti, in molti in queste settimane si sono posti il quesito se con l’alleanza romana il Pd nostrano sarebbe costretto ad indossare i guanti bianchi e a usare toni molto soft con la sindaca, dopo tre anni di opposizione dura. Voci soffocate immediatamente nelle scorse settimane da due esponenti di spicco del Pd subalpino: il capogruppo in consiglio comunale Stefano Lo Russo e il segretario metropolitano Mimmo Carretta, che più volte attraverso interviste e social hanno ribadito che a Torino le cose non cambieranno, aggiungendo che Appendino deve dimettersi.

Una linea, quella di Lo Russo e Carretta, sposata dal gruppo consiliare alla fine della riunione di oggi. Il gruppo infatti ne esce compatto, a parte alcune sfumature non rilevanti e che non modificano la sostanza: l’opposizione continua come prima, se ci sarà da votare contro si voterà contro. Se ci sarà da votare a favore, come è già accaduto in questi tre anni, se ne discuterà e si voterà a favore. Tradotto: nessun sconto per la sindaca anche se venisse imposto dal nazionale.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano