5.3 C
Torino
martedì, 1 Dicembre 2020

Paolo Giordana in “prova” per un baby parking

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Più letti

Nova Coop, 2,6 milioni di premio salario variabile collettivo ai dipendenti

NovaCoop, cooperativa piemontese di consumatori del sistema Coop, darà ai dipendenti un premio di salario variabile collettivo, che complessivamente supera i 2,6 milioni di...

Cronaca della notte di tensione al Caat

È tornata la normalità al mercato agroalimentare di Grugliasco, il Caat. Una notte difficile quella appena trascorsa. Una notte in cui la tensione ha...

Farinetti, Eataly: “Serve il prelievo forzoso sui conti degli Italiani per la ricostruzione”

Oscar Farinetti il proprietario Eataly, intervistato dal "Fatto Quotidiano", ha paventato una soluzione che secondo lui potrebbe risolvere il problema di come finanziare la...

Torino, 15 novembre studenti assediano le banche

Torino: studenti in piazza in assedio alle banche. Tensione con la polizia che accenna ad una carica. © RIPRODUZIONE RISERVATA
Andrea Doi
Andrea Doi
Giornalista dal 1997. Ha iniziato nel '93 al quotidiano La Nuova Sardegna. Ha lavorato per Il Manifesto, Torino Sera, La Stampa. Tra le sue collaborazioni: Luna Nuova, Il Risveglio del Canavese, Il Venerdì di Repubblica, Huffington Post, Avvenimenti e Left. Dal 2007 a Nuova Società.

Paolo Giordana si occuperà di un progetto per l’allestimento di un baby parking. La Procura di Torino ha infatti accettato la “messa alla prova” per l’ex capo di gabinetto della sindaca Chiara Appendino, nell’ambito del procedimento sulla multa presa da un amico di Giordana, il quale aveva chiesto direttamente all’ex amministratore delegato di Gtt di far togliere.

Giordana ha chiesto di trascorrere il periodo di “messa alla prova” lavorando per l’Agenzia per lo Sviluppo locale di San Salvario. Si tratta di una Onlus che si occupa di assistenza e supporto alle famiglie italiane e straniere. Il compito principale per l’ex capo di Gabinetto di Appendino sarà appunto il progetto in cui ospitare i bambini. Anche Walter Ceresa, imputato insieme ad altri due funzionari della Gtt coinvolti nella vicenda, invece lavorerà in una struttura che si occupa di tossicodipendenti. In un onlus per assistenza a bambini con disabilità lavoreranno gli altri coinvolti nel processo, che verrà sospeso per la “messa alla prova”, che, se sarà positiva porterà alla sentenza di proscioglimento per i quattro imputati.

 

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor
Nuova Società - sponsor per la tua pubblicità in questo spazio, contatta la redazione

Primo Piano

Toni Algerini, ex Berloni Torino, batte il Covid: “Al Mauriziano non mollano mai”

"E' un virus subdolo e terribile, se ha messo in ginocchio persino me che sono un gigante". Ricoverato all'ospedale Mauriziano di Torino...

Folla nei negozi, più controlli e misure severe contro gli assembramenti

La folla che ieri si è riversata nel centro di Torino al primo giorno di apertura dei negozi del Piemonte in zona...

A novembre 2021 le ATP Finals, Appendino: “Tennis rilancerà immagine Torino”

Torino si prepara al 2021 anno in cui ospiterà le Atp Finals di Tennis. L'evento, uno dei più importanti a livello mondiale...

DAD, Cirio risponde alle critiche: “Decisione basata su dati scientifici”

Risponde alle critiche di cui è stato oggetto nel weekend scorso Alberto Cirio dopo la decisione di non riaprire le scuole medie...

Piemonte zona arancione, ecco che cosa cambia

Si attende ancora l'ufficialità che dovrebbe arrivare in un paio di giorni, ma intanto il governatore del Piemonte Alberto Cirio annuncia l'uscita...