28.2 C
Torino
mercoledì, 24 Luglio 2024

Netflix, Google e Facebook: il coronavirus fa impennare il consumo di internet dei piemontesi

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Da quando siamo in piena emergenza Coronavirus l’utilizzo di internet in Piemonte non fa che aumentare. Infatti l’uso del web è cresciuto del 20% rispetto allo stesso periodo 2019 e del 50% rispetto al mese di gennaio.

Google è arrivato a +45%, Facebook a +42%. In aumento anche l’uso di Netflix e delle piattaforme di film e svago. I dati sono contenuti in una ricerca del consorzio Top-IX richiesta dall’assessore ai Servizi digitali della Regione Piemonte, Matteo Marnati. «Il sistema regge anche a fronte di un significativo picco di richieste – spiega Marnati – Il dato confortante è che l’utilizzo in aumento delle piattaforme ricreative indica una maggiore propensione da parte dei cittadini a stare in casa anche se sono ancora molti quelli che non hanno percepito la gravità della situazione».

«L’incremento è costante– continuano dalla Regione- intorno al 50%, sui tre nodi Core della rete di TOP-IX: i due torinesi, CSI (+50%) e IT-Gate (+52%) e quello milanese (+49%)».

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano