14.1 C
Torino
lunedì, 20 Maggio 2024

Mozione di Grippo: “Comune si impegni nella lotta alla povertà”

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

di Bernardo Basilici Menini

La povertà è un fenomeno che non accenna a diminuire e i singoli e i nuclei familiari in situazioni di difficoltà sono sempre di più. Per questo la consigliera in Sala Rossa del Partito democratico, Maria Grazia Grippo, ha presentato una mozione per impegnare il Comune a un maggior coinvolgimento nel sostegno ai cittadini.

Le premesse di Grippo riflettono una grave situazione sociale e una risposta non adeguata dalle istituzioni: «la Città di Torino ha introdotto fin dal 2001 il reddito di inserimento e di mantenimento che garantisce mezzi di sussistenza a molti nuclei famigliari che dispongono di redditi modesti o nulli, per un impegno di spesa annuo di circa 6 milioni di euro complessivamente destinato al contrasto alla povertà. Ma nella sola città di Torino la disoccupazione si pone oggi come un fattore preoccupante di disagio e di limitazione e questa condizione di precarietà evolve sfociando in altre emergenze che pregiudicano la salute fisica e psicologica di moltissime famiglie e i servizi di assistenza denunciano una condizione di sofferenza e di affanno per non riuscire a rispondere del tutto al fabbisogno».

Per questo la consigliera ha chiesto di «rivedere il regolamento comunale ampliando la possibilità di sostegno ulteriori nuclei famigliari e rendere tali interventi complementari al Sostegno per l’inclusione Attiva – S.I.A., e ad aumentare di almeno il 20% la disponibilità economica nelle relative voci di bilancio a sostegno del reddito minimo di mantenimento».

«Un impegno – dice Maria Grazia Grippo – sarebbe doveroso per chi ha vinto le elezioni facendo credere alla gente di avere soluzioni miracolose per risolvere problemi annosi e dolorosi come casa, lavoro, sostegno alle più diffuse condizioni di fragilità economica e sociale».

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano