3.9 C
Torino
mercoledì, 2 Dicembre 2020

Milan, ecco l'offerta di Commisso. Una settimana per chiudere

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Più letti

Nova Coop, 2,6 milioni di premio salario variabile collettivo ai dipendenti

NovaCoop, cooperativa piemontese di consumatori del sistema Coop, darà ai dipendenti un premio di salario variabile collettivo, che complessivamente supera i 2,6 milioni di...

Cronaca della notte di tensione al Caat

È tornata la normalità al mercato agroalimentare di Grugliasco, il Caat. Una notte difficile quella appena trascorsa. Una notte in cui la tensione ha...

Farinetti, Eataly: “Serve il prelievo forzoso sui conti degli Italiani per la ricostruzione”

Oscar Farinetti il proprietario Eataly, intervistato dal "Fatto Quotidiano", ha paventato una soluzione che secondo lui potrebbe risolvere il problema di come finanziare la...

Torino, 15 novembre studenti assediano le banche

Torino: studenti in piazza in assedio alle banche. Tensione con la polizia che accenna ad una carica. © RIPRODUZIONE RISERVATA
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Mister Commisso ha fretta di chiudere, vuole il Milan e Mister Li non vede l’ora di vendere a qualcuno.
Sul tavolo c’è un’offerta e a New York, a Manhattan negli uffici di Goldman Sachs, si tratta per chiudere al più presto possibile. Già entro questa settimana.
Rocco Commisso, 68 anni di origine calabrese può seriamente diventare proprietario dei rossoneri, dopo esserlo già dei Cosmos. Non si conoscono le cifre, solo indiscrezioni, ma Commisso vuole tutto il pacchetto di maggioranza: ha fatto l’offerta e ora aspetta solo che venga accettata. Ha accelerato i tempi, per evitare che famiglia Ricketts s’intromettesse.
Quello che trapela è che Mister Commisso dovrebbe rimborsare i 32 milioni del prestito di Elliot più 180 milioni, a cui vanno ad aggiungersi gli interessi, del finanziamento sempre targato Elliot.
Non è finita: ancora 150 milioni da mettere dentro il Milan mentre 123 milioni di bond verrebbero rifinanziati dalle banche americane, Goldman Sachs e Merrill Lynch, anche questi per Elliot.
Al tavolo di New York c’è il braccio destro di Yonghong Li, Davide Han Li.
Trattativa non facile, anche se, come detto, c’è interesse a chiudere per entrambe le parti: per Commisso il Milan vale poco più di 500 milioni di euro, Li invece aveva comprato da Berlusconi e Finivest per 750 milioni.
Ma Li potrebbe accettare proprio per non ritrovarsi poi con un pugno di mosche in mano e con i debiti verso Elliot da restituire: entro ottobre 380 milioni. E questo fa dell’offerta di Commisso l’unica via di fuga per i cinesi.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor
Nuova Società - sponsor per la tua pubblicità in questo spazio, contatta la redazione

Primo Piano

Covid, 64 decessi in Piemonte. Calano i ricoveri

Sono 64 i decessi di persone positive al test del Covid-19 registrati oggi in Piemonte. Questo il dato comunicato nel pomeriggio dall'Unita'...

‘Gli sguardi sul MOI’: noir e foto giornalismo raccontano la più grande occupazione d’Europa

Il 30 luglio del 2019 con lo sgombero dell'ultima palazzina terminava l'occupazione dell'ex MOI a Torino, quella che è stata definita la...

Federica Scanderebech passa a Forza Italia: “Torno a casa”

Una foto di lei bambina mentre partecipava ad un evento vicino a Silvio Berlusconi. Con questa voto che mostra sui social e...

Toni Algerini, ex Berloni Torino, batte il Covid: “Al Mauriziano non mollano mai”

"E' un virus subdolo e terribile, se ha messo in ginocchio persino me che sono un gigante". Ricoverato all'ospedale Mauriziano di Torino...

Folla nei negozi, più controlli e misure severe contro gli assembramenti

La folla che ieri si è riversata nel centro di Torino al primo giorno di apertura dei negozi del Piemonte in zona...