9 C
Torino
sabato, 27 Febbraio 2021

Mascherine Tricolori in piazza Vittorio contro il lockdown

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Più letti

Giulia Zanotti
Giulia Zanotti
Giornalista dal 2012, muove i suoi primi passi nel mondo dell'informazione all'interno della redazione di Nuova Società. Laureata in Culture Moderne Comparate, con una tesi sul New Journalism americano. Direttore responsabile di Nuova Società dal 2020.

Sono un centinaio i manifestanti che si sono dati appuntamento in piazza Vittorio Veneto alle 18 per una protesta pacifica contro il Dpcm che impone chiusure anticipate a bar e ristoranti e la serrata per altre attività.

A guidare la manifestazione le “Mascherine Tricolori” che hanno sventolato la bandiera è esposto lo striscione “No lockdown – No Dpcm”. Una manifestazione pacifica e in cui si è mantenuto il distanziamento. Ma in cui non è mancata la rabbia delle categorie colpite dal provvedimento, come Sonia Patacchi, che ha un negozio in via Po: “Qui in centro ci sono baristi che incassano solo 60 euro al giorno, c’è un locale in piazza Vittorio che ha già chiuso e non sa quando riaprirà. Se passa il nuovo Dpcm è vengono chiuse anche le attività commerciali c’è il rischio che il 70 per cento di noi non riaprirà, e stiamo parlando di 5mila attività e 15mila dipendenti. C’è chi si è già affidato agli strozzini, chi pensa di chiudere. Siamo disperati”.

Ad alzare i toni è stata la presenza all’interno della manifestazione di alcuni negazionismi che hanno invitato i presenti a togliere la mascherina ma a cui è stato chiesto di allontanarsi.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor
Nuova Società - sponsor per la tua pubblicità in questo spazio, contatta la redazione

Primo Piano