13.7 C
Torino
lunedì, 20 Maggio 2024

Il Piemonte vuole diventare autosufficiente nella produzione di mascherine

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

La Regione Piemonte, grazie alle sue 700 aziende tessili con oltre 6.500 addetti, punta a diventare autosufficiente nella produzione di mascherine.

“Abbiamo la capacità come sistema produttivo e come istituzioni di superare le crisi se agiamo in modo sinergico, mettendo in relazione le varie e tante eccellenze che popolano il nostro territorio, tutto questo per fornire gli strumenti corretti per aumentare e tutelare la nostra salute”, commenta l’assessore regionale alle Attività Economiche e produttive, Andrea Tronzano. “Stiamo lavorando col Politecnico di Torino, che ha aperto un tavolo con l’Ente Certificatore UNI, per varare una prassi e poi una norma italiana sulle ‘mascherine di comunità’, in modo da realizzare in Piemonte mascherine ‘a chilometro zero’. Prevediamo di produrre oltre 10 milioni al mese di mascherine tessili lavabili con inserti ricambiabili in tessuto non tessuto (TNT) e di mascherine usa-e-getta auto-componibili ‘origami’ in TNT, tutte prodotte nel nostro territorio”.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano