18 C
Torino
venerdì, 29 Maggio 2020

Il 25 luglio di Pasquaretta

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Più letti

Nova Coop, 2,6 milioni di premio salario variabile collettivo ai dipendenti

NovaCoop, cooperativa piemontese di consumatori del sistema Coop, darà ai dipendenti un premio di salario variabile collettivo, che complessivamente supera i 2,6 milioni di...

Farinetti, Eataly: “Serve il prelievo forzoso sui conti degli Italiani per la ricostruzione”

Oscar Farinetti il proprietario Eataly, intervistato dal "Fatto Quotidiano", ha paventato una soluzione che secondo lui potrebbe risolvere il problema di come finanziare la...

“Italia ciao”, Povia cambia “Bella ciao” e fa infuriare gli antifascisti (VIDEO)

Il cantautore Giuseppe Povia, come aveva annunciato, ha rivisitato la canzone dei partigiani "Bella ciao", cambiando il testo in "Italia ciao". Una perfomance andata in...

Cronaca della notte di tensione al Caat

È tornata la normalità al mercato agroalimentare di Grugliasco, il Caat. Una notte difficile quella appena trascorsa. Una notte in cui la tensione ha...
Drake
Drake
Sir Francis Drake nato il 13 luglio 1540. Navigatore e corsaro inglese. Collabora con Nuova Società dal 2017, con la rubrica "I corsivi del corsaro". Una leggenda narra che quando si è in pericolo basta battere sul suo tamburo per vedere le vele delle sue navi all'orizzonte e giungere in soccorso.

“Quando il gioco si fa duro, i duri cominciano a giocare”. A meno che i duri non siano azzoppati, da infortuni o avvisi di garanzia come nel caso del buon Luca Pasquaretta. Il portavoce della sindaca, infatti, ha informato di prima mattina amici, parenti, giornalisti, assessori e consiglieri comunali vari della sua decisione: stacca la spina, va in ferie. Un annuncio che ha fatto rumore, molto rumore, scatenando le più ieratiche dietrologie sul significato del suo abbandono. Che sa di getto della spugna, come un pugile alle corde, sull’orlo del fuori combattimento.
Ora non nascondiamo ai nostri affezionati lettori di essere stati colti da una folata di narcisismo estremo: che fossimo stati noi responsabili almeno in parte del suo gesto eclatante, all’indomani del nostro ultimo corsivo? In fondo, non ci sarebbe nulla di male a riconoscere di essere vittima di un surmenage professionale. Anzi. Nei due anni di amministrazione di nostra signora Appendino, tra uno scandalo e l’altro, tra passaggi in Procura e ispezioni della polizia giudiziaria, il buon Pasquaretta, ringhietto per noi, non si è mai risparmiato per difendere la prima cittadina di Torino.
Da autentico scudo umano si è sempre frapposto, mettendo avanti i suoi potenti pettorali, tra la sindaca e i suoi oppositori e il fuoco amico pentastellato, fiero e forte come quel personaggio d’altri tempi di Carosello, “So Caio Gregorio, er guardiano der pretorio c’ho du’ metri de torace…”.
Uno così, di solito non molla; rimane in campo anche con bende e cerotti. Invece, qualcosa di travolgente, nel senso che lo ha travolto, sia chiaro, è accaduto. Forse troppi pensieri nella notte devono averlo assalito e tormentato. Lui che da due anni è il tormento di assessori, consiglieri, giornalisti. O forse, le fatiche per le polemiche ultime devono essergli state fatali. Quelle, per intenderci, sulle 80 ore di collaborazione con il Salone del Libro, da mesi oggetto di un ping-pong snervante (per lui) tra Procura e Sala Rossa. Il tutto per qualche euro in più, 5 mila (restituiti) per l’esattezza, che gli hanno procurato più dolori che gioie.
Dunque Pasquaretta addio. Ma attenzione, soltanto fino al 25 luglio: data simbolo, l’anniversario del crollo del Fascismo nel 1943. Che sia un monito ai gerarchi del movimento sociale Cinque stelle? Speriamo soltanto che non si ripresenti in orbace e fez e prorompa un agghiacciante “Sono tornato”…

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor
Nuova Società - sponsor per la tua pubblicità in questo spazio, contatta la redazione

Primo Piano

Inchiesta Teatro Regio, Foglietta (PD): “Appendino riferisca in aula”. Carretta: “Restiamo garantisti”

Il Partito Democratico in consiglio comunale a Torino ha fatto richiesta di comunicazioni in Sala Rossa su quanto sta emergendo sull'inchiesta "Spartito"...

Inchiesta Teatro Regio, Schwarz: “Chiarezza al più presto”. Leon: “Non ne sapevo nulla”

Sebastian Schwarz, attuale Sovrintendente e Direttore artistico del Teatro Regio Torino commenta la notizia dell'inchiesta giudiziaria che ha travolto la Fondazione: "Do...

L’ultimatum di Gl Events per non lasciare Torino: “Comune e Regione acquistino il Lingotto”

Il futuro torinese di Gl Events dipenderà della istituzioni. Lo dice senza mezzi termini il gruppo francese che da 12 anni si...

Alloggi sfitti dagli studenti: crisi anche a settembre

In commissione consiliare emergenza abitativa a Torino si parla della situazione degli alloggi lasciati sfitti dagli studenti universitari fuorisede, visto l'emergenza Coronavirus...

Teatro Regio: corruzione e turbativa d’asta. Indagato Graziosi

Da questa mattina 28 maggio sono in corso le perquisizioni della Guardia di Finanza in relazione ad un'inchiesta sulla gestione del Teatro...