16.9 C
Torino
domenica, 9 Maggio 2021

Grimaldi (LUV): “Nel Piemonte ‘zona rossa’ la Giunta pensa di consentire la caccia: ridicolo”

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Più letti

Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

“Nelle prossime ore il Piemonte si appresta a irrigidire le restrizioni, Cirio sta per chiudere i parchi anche ai bambini e nessun piemontese già ora può uscire dal proprio comune, scappare fuori dalle proprie città per una passeggiata, raccogliere le castagne o raggiungere le proprie seconde case a piacere, eppure la Giunta regionale non trova di meglio che cedere alla lobby delle doppiette. In piena pandemia, con il sistema sanitario regionale al collasso, la preoccupazione di Giunta per la caccia è semplicemente ridicola. Vorrei capire come faranno a garantire che i cacciatori stiano nei dintorni della propria abitazione” è il commento di Marco Grimaldi, capogruppo di Liberi Uguali Verdi in Regione Piemonte in merito all’idea di consentire la caccia in Piemonte.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor
Nuova Società - sponsor per la tua pubblicità in questo spazio, contatta la redazione

Primo Piano