25 C
Torino
domenica, 26 Giugno 2022

Fioriere dimenticate in via Roma bloccano il corteo del Primo Maggio, polemica con il Comune 

Più letti

Nuova Società - sponsor
Giulia Zanotti
Giulia Zanotti
Giornalista dal 2012, muove i suoi primi passi nel mondo dell'informazione all'interno della redazione di Nuova Società. Laureata in Culture Moderne Comparate, con una tesi sul New Journalism americano. Direttore responsabile di Nuova Società dal 2020.

Un fuori programma che ancora non era mai capitato al corteo del Primo Maggio a Torino. Infatti il Comune ha dimenticato di far rimuovere nella notte le fioriere che delimitavano l’area pedonali di via Roma. Così questa mattina quando i manifestanti stavano già sfilando e le forze dell’ordine avevano bisogno dello spazio di manovra necessario per presidiare la situazione sono state rimosse di tutta fretta.

Ma non se a polemiche per la dimenticanza. 

“Siamo ormai da anni abituati alla retorica delle manifestazioni del Primo Maggio su temi che poi durante tutto il resto dell’anno vengono purtroppo messi da parte. Questa volta però si è riusciti a dimostrare assoluta coerenza, dimenticando la sicurezza sul lavoro anche nel giorno della festa dei lavoratori” commenta il capogruppo M5S Andrea Russo. 

“Chi si è dimenticato di togliere le barriere antiterrorismo? Cara direttrice generale Cimadom, perché nessuno in Comune ha verificato?

È stata fatta una riunione con tutti gli uffici coinvolti suolo pubblico, verde, vigili?

La direttrice del Gabinetto del Sindaco ha interloquito con Questuea e Prefettura? 

E il piano per la sicurezza?

Tutte le prescrizioni per la sicurezza sul lavoro sono state rispettate, considerato che si manovra una gru in area non fisicamente delimitata e senza dispositivi di per la sicurezza?” sono le domande che si pone Russi e per le quali ha chiesto comunicazioni urgenti in Sala Rossa nella seduta di mercoledì. 

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano