24 C
Torino
venerdì, 19 Luglio 2024

Festa del 4 novembre a Torino. Appendino: “Esercito e Forze dell’Ordine sono un esempio”

Più letti

Nuova Società - sponsor
Giulia Zanotti
Giulia Zanotti
Giornalista dal 2012, muove i suoi primi passi nel mondo dell'informazione all'interno della redazione di Nuova Società. Laureata in Culture Moderne Comparate, con una tesi sul New Journalism americano. Direttore responsabile di Nuova Società dal 2020.

Alzabandiera in piazza Castello per la festa del 4 novembre. Presenti il presidente della Regione Sergio Chiamparino, il vicepresidente del consiglio regionale Nino Boeti, il prefetto Renato Saccone e la sindaca di Torino Chiara Appendino, la quale ha ringraziato le forze armate e dell’ordine: «Un ringraziamento a tutte le forze armate e dell’ordine, esempio di impegno fisico e morale che non solo in situazioni di emergenza, come l’aiuto alle popolazioni terremotate, ma nel lavoro quotidiano sono vicine alla gente nel nostro Paese e nelle aree più difficili del mondo»

A passare in rassegna i reparti schierati di fronte al gonfalone della Città e alla bandiera della Scuola di Applicazione, il prefetto Renato Saccone. In piazza una rappresentanza di esercito, polizia, carabinieri, vigili del fuoco e tutti i corpi dello Stato oltre alla Croce Rossa.
Durante la cerimonia è stata anche consegnata la Croce d’oro al Merito dell’Esercito al colonnello Mauro Sindoni per la sua attività come comandante della Unità di Supporto alla Transizione – Sud quando, si legge nelle motivazioni, «eseguiva con somma perizia l’impegnativa e delicata manovra di ripiegamento dalle proprie basi avanzate del sud dell’Afghanistan, pianificando e conducendo personalmente, con coraggio, fermezza ed acume tattico, nonostante la pericolosità del compito affidato, una intensa e rischiosa attività operativa compiuta con pieno successo».

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano