14.1 C
Torino
lunedì, 20 Maggio 2024

Fase 2, riparte in Piemonte il 50% del trasporto pubblico

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Da lunedì 4 maggio, con l’inizio della Fase 2, riparte in Piemonte il 50% del trasporto pubblico, con Regione, Trenitalia e Agenzia della mobilità piemontese che hanno messo a punto una serie di misure per garantire ai viaggiatori spostamenti in sicurezza.

Per quanto riguarda il trasporto ferroviario, sul sito Trenitalia è possibile monitorare l’elenco delle tratte attive e i treni disponibili, con biglietti e abbonamenti che si potranno acquistare sui canali online. Le carrozze dei convogli saranno sanificate giornalmente e, al fine di garantire il distanziamento sociale, saranno segnalati i sedili su cui gli utenti non potranno sedersi, nonche’ le porte di salita e quelle di discesa.

Le stesse misure si applicano alle linee del Servizio ferroviario metropolitano. Per quanto concerne il trasporto su gomma, a partire da lunedi’ le aziende che gestiscono il servizio inPiemonte pubblicheranno sui loro siti internet linee disponibili e orari. Anche i bus saranno sanificati giornalmente e allestiti per rispettare le misure di sicurezza. A Torino, saranno in servizio l’82% delle linee urbane ed extraurbane Gtt (Gruppo torinese trasporti), ma su bus e tram la capienza sarà limitata.

I mezzi saranno dotati di gel igienizzante e tutti i passeggeri avranno l’obbligo di indossare la mascherina. Stessa attenzione per le linee della metropolitana, dove sono previsti dei percorsi di entrata e uscita, con segnaletica a terra per aiutare gli utenti a mantenere il metro di distanza.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano