0.7 C
Torino
venerdì, 4 Dicembre 2020

De profundis per il sindaco Appendino

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Più letti

Nova Coop, 2,6 milioni di premio salario variabile collettivo ai dipendenti

NovaCoop, cooperativa piemontese di consumatori del sistema Coop, darà ai dipendenti un premio di salario variabile collettivo, che complessivamente supera i 2,6 milioni di...

Cronaca della notte di tensione al Caat

È tornata la normalità al mercato agroalimentare di Grugliasco, il Caat. Una notte difficile quella appena trascorsa. Una notte in cui la tensione ha...

Farinetti, Eataly: “Serve il prelievo forzoso sui conti degli Italiani per la ricostruzione”

Oscar Farinetti il proprietario Eataly, intervistato dal "Fatto Quotidiano", ha paventato una soluzione che secondo lui potrebbe risolvere il problema di come finanziare la...

Torino, 15 novembre studenti assediano le banche

Torino: studenti in piazza in assedio alle banche. Tensione con la polizia che accenna ad una carica. © RIPRODUZIONE RISERVATA
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

La manifestazione Si Tav del 10 Novembre, promossa da un gruppo di cittadini torinesi in risposta alla decisione della Giunta di schierarsi contro la realizzazione della Tav aveva certificato la distanza fra l’amministrazione Cinque Stelle e la Città. Oltre 40 mila persone e tutte le associazioni datoriali si erano trovate spontaneamente in piazza per manifestare a sostegno della Tav, opera simbolo della volontà di Torino di non rassegnarsi ad una decrescita “infelice”.
La manifestazione è stata anche un monito alla Giunta Cinque Stelle. Ha ricordato infatti al Sindaco e alla maggioranza che la Città non vuole fermarsi e non si rassegna ad una amministrazione sciatta, priva di visione che non offre speranze e prospettive.
La decisione di ieri del Sindaco Appendino di autorizzare il Vicesindaco Montanari a partecipare in rappresentanza della Città con la fascia tricolore alla manifestazione No Tav dell’8 Dicembre certifica in modo inequivocabile che il Sindaco non governa più la sua maggioranza ed è ostaggio di un gruppo di consiglieri marcatamente No Tav.
Ed infatti il Sindaco, dopo aver dichiarato pubblicamente domenica 18 Novembre: «Non ritengo oggi di coinvolgere nella manifestazione simboli istituzionali che, per la loro stessa natura rappresentano la sensibilità di un’intera comunità» è stata costretta dai consiglieri No Tav a fare marcia indietro e ha dovuto acconsentire a che il Vicesindaco partecipi con la fascia tricolore alla manifestazione No Tav prevista per l’otto dicembre.
Tutto ciò significa che il “Sindaco Tentenna” non è più, in realtà, il Sindaco di Torino: ed infatti da un lato è distante dagli interessi della Città e dall’altro non è in grado di guidare il gruppo Cinque Stelle ed impedire che la minoranza detti la linea alla Città.
De Profundis, Sindaco Appendino.
Se non riesce a guidare i suoi consiglieri ed interpretare il sentimento della Città abbia il coraggio di trarre le conseguenze, perché in questo modo non riuscirà a governare Torino i prossimi 30 mesi e soprattutto quando si è Sindaco di una Città si rappresenta un’intera comunità e non ci si schiera dalla parte di pochi contro la maggioranza della Città.
Non è istituzionalmente e politicamente corretto.
Scritto da Alberto Morano, consigliere comunale di Torino “Lista Morano”

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor
Nuova Società - sponsor per la tua pubblicità in questo spazio, contatta la redazione

Primo Piano

Bar e ristoranti in piazza per stare aperti: “Aiuti economici per superare la crisi”

Vogliono stare aperti ristoranti, bar, e i locali che adesso sono obbligati a restare chiusi se non per le attività di asporto e delivery....

Furia (Pd): “Damilano ha scelto coalizione di anti-scienza e negazionismo”

Uno sportivo in bocca al lupo all'avversario del su partito alle prossime elezioni comunali di Torino è quello che il segretario regionale del Partito...

Torino 2021, Damilano ha detto si: è il candidato del centrodestra

Il candidato civico a sindaco di Torino è Damilano. Il centrodestra scioglie le riserve. È Paolo Damilano il candidato per le elezioni amministrative di Torino...

Damilano visto da sinistra. Farinetti: “Una buona candidatura”

Farinetti è il primo a commentare la candidatura di Damilano alle prossime elezioni amministrative. "È una bella persona, lo conosco bene. È un bravo...

Bardonecchia: game over

Per Bardonecchia è Game over. Ma purtroppo per 'Bardo' non si tratta di un gioco. Purtroppo non ci sono mai stati margini di trattativa. Noi...