-0.1 C
Torino
martedì, 30 Novembre 2021

Damilano dà forfait il primo giorno di Sala Rossa e Viale attacca: “E’ ineleggibile”

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Più letti

Nuova Società - sponsor
Giulia Zanotti
Giornalista dal 2012, muove i suoi primi passi nel mondo dell'informazione all'interno della redazione di Nuova Società. Laureata in Culture Moderne Comparate, con una tesi sul New Journalism americano. Direttore responsabile di Nuova Società dal 2020.

Niente prima volta in Sala Rossa, per ora, per Paolo Damilano. Il candidato sindaco e leader di Torino Bellissima ha dovuto rinunciare alla prima seduta da consigliera comunale per una lieve indisposizione. 

Eppure il suo nome è risuonato nell’aula in quanto al momento di votare la delibera di convalida degli eletti il consigliere di maggioranza Silvio Viale, della Lista Civica Lo Russo Sindaco ha annunciato di aver presentato una nota informativa circa la presunta ineleggibilità di Damilano perchè non si è dimesso dalla presidenza di Film Commission: “Non essendoci state – spiega Viale – le sue dimissioni da presidente della Film Commission prima della candidatura”. Viale si è anche astenuto dal voto alla delibera di convalida degli eletti che è stata approvata con 39 voti a favore.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano