21.1 C
Torino
mercoledì, 12 Agosto 2020

Come lo streaming ha cambiato la nostra società

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Più letti

Nova Coop, 2,6 milioni di premio salario variabile collettivo ai dipendenti

NovaCoop, cooperativa piemontese di consumatori del sistema Coop, darà ai dipendenti un premio di salario variabile collettivo, che complessivamente supera i 2,6 milioni di...

Farinetti, Eataly: “Serve il prelievo forzoso sui conti degli Italiani per la ricostruzione”

Oscar Farinetti il proprietario Eataly, intervistato dal "Fatto Quotidiano", ha paventato una soluzione che secondo lui potrebbe risolvere il problema di come finanziare la...

“Italia ciao”, Povia cambia “Bella ciao” e fa infuriare gli antifascisti (VIDEO)

Il cantautore Giuseppe Povia, come aveva annunciato, ha rivisitato la canzone dei partigiani "Bella ciao", cambiando il testo in "Italia ciao". Una perfomance andata in...

Cronaca della notte di tensione al Caat

È tornata la normalità al mercato agroalimentare di Grugliasco, il Caat. Una notte difficile quella appena trascorsa. Una notte in cui la tensione ha...

La rivoluzione dello streaming ha cambiato per sempre il modo in cui la nostra società approccia il divertimento digitale. Guardare un film o la partita di calcio preferita non è mai stato così poco costoso, immediato e accessibile.

Al giorno d’oggi è infatti possibile accedere a registrazioni di vari contenuti a distanza di mesi. Si può guardare una partita di calcio delle nazionali di vari anni fa, oppure guardare film d’epoca, addirittura in bianco e nero, e alcune volte pure restaurati a colori. Lo streaming ha rivoluzionato il modo in cui le persone passano il tempo alla televisione, al computer, sugli smartphone o sui propri tablet.

- Advertisement -

Per molti Stati occidentali, Netflix è ormai sinonimo di serata in pantofole a guardare la serie tv preferita, da soli o in compagnia. Questo articolo esplora i modi in cui lo streaming funziona e come ha cambiato la societá italiana.

Come funziona lo streaming

- Advertisement -

I dati più recenti rivelano infatti che negli USA, l’utilizzo dello streaming per poter godere di telefilm, film e musica ha già superato il numero di utenti della televisione via cavo.

L’Italia probabilmente seguirà questo trend, dati i diversi benefici che si possono trarre dallo streaming e l’estrema semplicità con cui è possibile accedere le piattaforme.

Il punto forte dello streaming è che presenta tutti i diversi format di video già registrati.

E’ possibile infatti, su piattaforme streaming come il gigante Netflix, guardare film di 40 anni fa, ma anche i film appena rilasciati al cinema. Non solo, anche molti spettacoli e spettacoli di commedianti sono disponibili per lo streaming. Lo stesso vale per cartoni e serie tv di qualunque genere e forma.

E’ possibile inoltre iniziare uno streaming e metterlo in pausa finché si può ritornare a vederlo, non solo, gli algoritmi salvano anche gli episodi che si sono già visti di una particolare serie, senza aver bisogno di cercare di ricordare dove si fosse arrivati.

Ormai lo streaming è diventato un passatempo da spendere da soli o in compagnia.

Ed anche per gli show live, pian piano le piattaforme streaming stanno capendo come presentare l’offerta che potrebbe dare del vero filo da torcere alla classica opzione via cavo. Fino ad adesso infatti è stato difficile poter creare uno streaming per tutti gli eventi live, ma ci sono siti dove si possono seguire eventi come partite di calcio in diretta streaming.

Lo streaming cambia il modo di guardare tv

Sembrano infatti lontani i tempi in cui bisognava andare su siti pirata per poter godere di un film, e spesso bisognava accontentarsi di registrazioni fatte male, gente che russava, o audio in lingua straniera. Lo streaming ha dato accesso a milioni di utenti a contenuti di qualitá e con la possibilitá di poter personalizzare i tempi di visualizzazione e poter indicizzare i contenuti preferiti.

Lo streaming ha infatti cambiato la società italiana, sfidando la cultura della televisione che ancora sembra mantenere le sue radici ben salde. Moltissimi dei paradigmi imposti dalla televisione sono infatti cambiati. Se prima bisognava aspettare almeno una settimana per nuovi episodi, per molte serie già registrate non è più cosí.

Da un lato, avere il tempo per poter guardare la tv era un lusso, dall’altro, le piattaforme streaming sono accessibili a tutti in qualunque momento. E sono proprio le serie tv ad incollare le persone allo schermo, tanto da spingere alla creazione di termini appositi come il ‘’binge watching‘’ che significa fare scorpacciata visuale di contenuti. Ovvero, guardare un episodio dopo un altro perdendo la cognizione del tempo.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor
Nuova Società - sponsor per la tua pubblicità in questo spazio, contatta la redazione

Primo Piano

Concorso per dirigenti Comune di Torino, terza puntata: la riammissione

“Più che un concorso sembra una giallo a puntate”, così alcuni concorrenti hanno commentato le novità pubblicate ieri dalla commissione dell’ormai famoso...

Via Germagnano; ‘DemoS’, ‘Torino in Comune’ e ‘LUV’: “Nessun blitz ferragostano, il Comune si assuma la responsabilità”

“‘DemoS’, ‘Torino in Comune’ e ‘LUV’ esprimono forte preoccupazione riguardo all’iniziativa di sgombero del campo di via Germagnano che coinvolge circa 100...

Il pasticcio dei Voucher scuola della Regione Piemonte

Avevano appena ricevuto la mail che confermava l'assegnazione dei voucher scuola per l'anno 2020/21 ma 45 famiglie piemontesi hanno potuto gioire ben...

Torino città Covidless

La città di Torino ha ricevuto oggi l'attestazione Covidless Approach&Trust. Un riconoscimento frutto del progetto di ricerca che ha analizzato le risposte...

Caso Embraco, Cirio: “Da parti in causa serve risposta chiara”

"Seguo la vicenda Embraco ormai da due anni ed è inammissibile che solo oggi, per la prima volta, si siano trovati seduti...