20.5 C
Torino
giovedì, 18 Luglio 2024

Città Metropolitana, M5S ringrazia il centrodestra, Grippo: “È una polpetta avvelenata”

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

di A.D.

Non si è fatta attendere la replica del vicecapogruppo della lista “Città di città”, Maria Grazia Grippo, alle parole di Marco Marocco, vicesindaco della Città metropolitana di Torino.

L’esponente del Movimento Cinque Stelle ha infatti ringraziato il centrodestra per “il senso di responsabilità” dimostrato nel non disertare l’aula, cosa che invece avevano fatto i consiglieri di centrosinistra, per protestare contro l’Appendino, accusata di “disprezzare le regole di democrazia”. Pomo della discordia il Suk, che, nonostante il voto contrario del Consiglio metropolitano, si farà a Ponte Mosca.

«Non c’è nessun senso di responsabilità in chi usa il Consiglio e i consiglieri per ratificare decisioni prese nell’unico posto cui la sindaca è interessata, ovvero il Comune di Torino – sottolinea Maria Grazia Grippo – I ringraziamenti di Marocco al centrodestra sono una polpetta avvelenata e mi dispiace che i colleghi non lo abbiano compreso».

«Per quanto ci riguarda non ci faremo usare: l’interesse dei territori è il nostro interesse e quando la maggioranza espressa dai territori vota un atto in Consiglio questo non può e non deve essere calpestato. Vale per Ponte Mosca, a Torino, così come per tutte le altre questioni inerenti i 315 Comuni che rappresentiamo», conclude Grippo.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano