20.1 C
Torino
sabato, 12 Giugno 2021

Chivasso, chiusa la Torteria negazionista. “Verremo qui anche stasera” la protesta dei clienti

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Più letti

Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Sigilli alla Torteria di via Orti a Chivasso dove da settimane si proseguiva con aperitivi e ritrovi, senza mascherina e violando le disposizioni anticovid. La Procura di Ivrea ha disposto il sequestro del locale messo in atto questa mattina da Carabinieri, polizia e vigili urbani.

Non sono mancati i momenti di tensione con la titolare Rosanna Spatari. “Vergognatevi, la gente moriva anche prima. Sveglia!” ha urlato la donna che non voleva allontanarsi dal suo locale. Dall’altra parte della strada un gruppo di negazionisti, una trentina in tutto, che hanno protestato tenuti a distanza dal cordone delle forze dell’ordine. Mentre altre persone hanno invece invitato la proprietaria a farsi da parte. “Io lotto per i diritti umani, mi dovete rispettare”, urla l’esercente, sostenuta da alcuni suoi clienti che sono intenzionati a proseguire gli aperitivi di protesta anche con i sigilli: “A che ora se ne vanno che veniamo qui?
Veniamo qui stasera, ci mettiamo fuori”.

“Dittatura, dittatura” “La guerra era meglio” sono alcune delle frasi urlate dai manifestanti.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor
Nuova Società - sponsor

Primo Piano