5.3 C
Torino
giovedì, 28 Ottobre 2021

Chiamparino: “Serve sindaco che ascolta e dialoga, non un piacione da aperitivo”

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Più letti

Nuova Società - sponsor
Giulia Zanotti
Giornalista dal 2012, muove i suoi primi passi nel mondo dell'informazione all'interno della redazione di Nuova Società. Laureata in Culture Moderne Comparate, con una tesi sul New Journalism americano. Direttore responsabile di Nuova Società dal 2020.

Non risparmia gli elogi al candidato del centrosinistra Stefano Lo Russo e le critiche all’avversario Paolo Damilano l’ex sindaco Sergio Chiamparino che ha partecipato all’iniziativa di ascolto dei cittadini di Lo Russo nei mercati di corso Spezia e piazza Guala

“Il successo che sta avendo sempre di più questa Iniziativa è dietro alla crescita di Lo Russo che i sondaggi hanno messo in risalto, perché sempre di più la città percepisce che ha bisogno di un sindaco che sia un bravo amministratore, che sa ascoltare, e di un leader urbano metropolitano e non di un piacione da aperitivi” ha dichiarato Chiamparino.

Per l’ex primo cittadino i Dem hanno messo in atto “Una strategia di ascolto ma anche di dialogo, in cui vengono date anche delle indicazioni sul programma e mi sembra il modo giusto per fare l’apprendistato da sindaco”. 

“Dobbiamo recuperare a Torino lo spirito che ha caratterizzato la città in alcuni passaggi storici – conferma Lo Russo -. Quello che io uso come modello è proprio il momento in cui il sindaco era Sergio Chiamparino, che ha rappresentato per questa città un momento di svolta. L’ambizione che dobbiamo avere – conclude – è riprendere quell’orgoglio di essere torinesi che abbiamo vissuto proprio durante i suoi mandati”.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano