5.5 C
Torino
martedì, 9 Marzo 2021

Carmagnola: uccide moglie e figlio, poi tenta il suicidio lanciandosi dal balcone ma si salva

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Più letti

Giulia Zanotti
Giulia Zanotti
Giornalista dal 2012, muove i suoi primi passi nel mondo dell'informazione all'interno della redazione di Nuova Società. Laureata in Culture Moderne Comparate, con una tesi sul New Journalism americano. Direttore responsabile di Nuova Società dal 2020.

Nuovo dramma familiare nel torinese, a Carmagnola, dove questa notte intorno alle 3 un uomo italiano di 39 anni, Alexandro Riccio, ha ucciso la moglie e il figlio di 5 anni e poi ha tentato il suicidio lanciandosi dal balcone, al terzo piano della palazzina di via Barbaroux 45, rimanendo però solo ferito. 

Il duplice omicidio al culmine di un litigio le cui motivazioni sono ancora da accertare. A dare l’allarme i vicini di casa svegliati dalle grida che arrivavano dall’appartamento. L’uomo è ora ricoverato al Cto di Torino e non è in pericolo di vita. 

Intanto sui social sono molti i commenti contro Alexandro Riccio: “Hai ucciso due angeli, assassino”, “come hai potuto?”, “spero che in carcere troverai il tuo”, sono alcuni dei messaggi postati sotto l’immagine del bimbo. “Riposa in pace Cucciolo, avevi una vita davanti a te invece chi doveva proteggerti ti ha ucciso, non ci sono parole”, “che ingiustizia”, si legge ancora.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor
Nuova Società - sponsor per la tua pubblicità in questo spazio, contatta la redazione

Primo Piano