18.9 C
Torino
domenica, 26 Maggio 2024

Asti, dal 2009 gli impiegati del Comune sono senza stipendio accessorio

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Dal 2009 gli oltre 500 impiegati del Comune di Asti non ricevono lo stipendio accessorio (la somma di più indennità). Si tratta di un milione e 185 mila euro (237 mila euro annui), soldi congelati dopo un controllo da parte della Corte di Conti perché inseriti a bilancio in fondi ritenuti illegittimi.
A margine di una riunione convocata in Municipio, gli impiegati, attraverso le sigle Cisl e Dicat Sulpm (sindacato della Polizia Municipale) hanno attivato la procedura di conciliazione presso il Dipartimento Territoriale del Lavoro, sede di Asti.
«In questo modo – spiegano Fabrizio Sala per la Cisl e Giorgia Finotti per il Dicat Sulpm – invitiamo l’amministrazione comunale a studiare la costituzione di un fondo in cui inserire i soldi da erogare. Se questo non avverrà, allora, partirà la richiesta danni da parte dei lavoratori».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano