15.3 C
Torino
martedì, 28 Maggio 2024

Addio Provincia di Torino, dal primo gennaio la Città Metropolitana

Più letti

Nuova Società - sponsor
Giulia Zanotti
Giulia Zanotti
Giornalista dal 2012, muove i suoi primi passi nel mondo dell'informazione all'interno della redazione di Nuova Società. Laureata in Culture Moderne Comparate, con una tesi sul New Journalism americano. Direttore responsabile di Nuova Società dal 2020.

di Moreno D’Angelo
Ultime ore di vita per la Provincia di Torino. L’ente, che per effetto della recente legge Delrio cesserà di esistere, prepara il passaggio di consegna alla Città Metropolitana.
Questa mattina infatti si è tenuta l’ultima seduta della Giunta presieduta dal vicepresidente della Provincia Alberto Avetta nel corso della quale si è parlato delle novità che vi saranno dal primo gennaio 2015 quando il Sindaco di Torino Piero Fassino prenderà la guida del Consiglio Metropolitano.
Un cambio epocale: infatti, sparirà anche il vecchio logo della Provincia e verrà sostituito dal nuovo simbolo di “Torino metropoli”. Mentre è già attivo il sito www.cittametropolitana.torino.it anche nella versione per smartphone e tablet, che sostituirà il vecchio sito della Provincia che da domani in poi avrà solo funzione di archivio dagli anni Novanta al 2014.
La neonata Città Metropolitana inizierà la sua storia con una settimana di vacanza: infatti, oltre a Capodanno ed Epifania le giornate del 2 e del 5 gennaio saranno di ponte. Gli uffici apriranno il 7 e il primo compito sarà quello di varare il nuovo Statuto, su cui amministratori locali, associazioni e semplici cittadini possono dire la loro e contribuire alla scrittura.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano