17.5 C
Torino
sabato, 13 Agosto 2022

Sentinelle in Piedi, la contro-manifestazione conquista piazza Carignano. Polemiche con Maurizio Marrone

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Si è conclusa con la conquista di piazza Carignano da parte dei contestatori la manifestazione delle Sentinelle in Piedi, preghiera per la “famiglia tradizionale” (un modo ipocrita per schierarsi contro i diritti dei gay), che si è svolta domenica 5 ottobre alle 16. A Torino, come in molte altre parti d’Italia.
I numeri, del resto, parlavano chiaro: un centinaio di Sentinelle in Piedi e, dietro transenne, polizia e carabinieri, un migliaio di contestatori. Non sono mancati i momenti di tensione, con spintoni con le forze dell’ordine, che hanno identificato sei persone.
Presente, con in mano il libro “Il serpente di Dio” di Nicolai Lilin, il consigliere comunale e regionale di Fratelli d’Italia Maurizio Marrone. Lui ha ingaggiato un battibecco con alcuni manifestanti, tanto che è stato ripreso da qualcuno ed è stato costretto a chiedere scusa. «Questa è una veglia di lettura perché noi riteniamo che la libertà di pensiero sia in pericolo» affermato.
mattone
 
Tra le Sentinelle in Piedi anche l’ex assessore regionale alla Gioventù per il Popolo della Libertà Giampiero Leo, secondo cui le due manifestazioni avrebbero potuto «stare insieme nella stessa piazza e provare a parlare di una società più umana». Poi ha parlato della genetica «portata alle conseguenza estrema è quello che volevano i nazisti, domani più che un fatto di libertà potrebbe essere un fatto di discriminazione». Due bambini erano in mezzo alle Sentinelle, di cui uno sul passeggino.
Tra la folla, invece, l’eurodeputato del Partito Democratico Daniele Viotti, da lungo tempo impegnato per i diritti delle persone lgbt. Assieme a lui, come detto, mille persone che, al grido di «Vergogna!» hanno conquistato la piazza. Marrone, alla fine, è andato via scortato dai carabinieri, mentre la contro-manifestazione si è diretta n piazza Vittorio. Intanto arriva la notizia che in Veneto le Sentinelle in Piedi hanno registrato il proprio marchio, dimostrando così ancora di più che di spontaneo c’è ben poco. Ma a questa domanda nessuna delle Sentionelle presenti risponde.
 
GUARDA LE FOTO:
La contro-manifestazione: le foto
 
GUARDA I VIDEO:
Contestazioni in piazza Carignano: video 1 – video 2
Tafferugli davanti alle transenne: il video
Intervista a Maurizio Marrone: il video
Intervista a Giampiero Leo: il video
 
LEGGI ANCHE:
Dove sono i politici favorevoli alle coppie gay?: l’articolo
Tornano le Sentinelle in Piedi, la vergognosa preghiera contro i gay: l’articolo

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano