18.2 C
Torino
giovedì, 18 Luglio 2024

Polizia Municipale di Torino boccia Appendino. Grippo (Pd): “La sindaca fa lo sceriffo a chiacchiere”

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

«Mancano le divise e il Corpo è sottorganico: Appendino ha abbandonato gli agenti della Polizia Municipale di Torino», la consigliera comunale del Partito Democratico, Maria Grazia Grippo, commenta così i risultati raccolti in un questionario che di fatto boccia la sindaca.
Si tratta di un sondaggio distribuito lo scorso giugno tra gli agenti della Polizia Municipale torinese.«In una scala da zero a dieci la sindaca prende come voto un 2,97 – spiega Grippo – Per il comandante Emiliano Bezzon invece un 3,60».
«Gli agenti hanno bocciato Chiara Appendino – aggiunge l’esponente Dem – una pessima pagella che però non dovrebbe sorprendere Infatti non poteva essere altrimenti: le scelte dell’amministrazione Appendino hanno guastato i rapporti tra i vigili e i torinesi, con i primi diventati “nemici” quotidiani perché costretti ad aumentare le sanzioni perché il Comune ha necessità di far cassa». Non solo, evidenzia Maria Grazia Grippo: «gli agenti accusano la prima cittadina di essere “un fantasma”: assente ingiustificato, soprattutto quando c’è da rispondere alle loro richieste».
«Lei fa lo sceriffo a chiacchiere – aggiunge – ordinanze e multe ma chi deve andare in strada è sempre più solo, il Corpo è sottorganico, e malmesso, in qualche caso mancano anche le divise».
«Come detto Appendino è stata bocciata. Non è la prima volta che questo accade e quando è cosi sarebbe meglio fermarsi. Prima che sia troppo tardi», conclude la consigliera Grippo.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano