8.5 C
Torino
martedì, 27 Ottobre 2020

“Nessun passo indietro, ma solo in avanti”. Carretta segretario Pd boccia il Castellani bis

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Più letti

Nova Coop, 2,6 milioni di premio salario variabile collettivo ai dipendenti

NovaCoop, cooperativa piemontese di consumatori del sistema Coop, darà ai dipendenti un premio di salario variabile collettivo, che complessivamente supera i 2,6 milioni di...

Farinetti, Eataly: “Serve il prelievo forzoso sui conti degli Italiani per la ricostruzione”

Oscar Farinetti il proprietario Eataly, intervistato dal "Fatto Quotidiano", ha paventato una soluzione che secondo lui potrebbe risolvere il problema di come finanziare la...

Cronaca della notte di tensione al Caat

È tornata la normalità al mercato agroalimentare di Grugliasco, il Caat. Una notte difficile quella appena trascorsa. Una notte in cui la tensione ha...

“Italia ciao”, Povia cambia “Bella ciao” e fa infuriare gli antifascisti (VIDEO)

Il cantautore Giuseppe Povia, come aveva annunciato, ha rivisitato la canzone dei partigiani "Bella ciao", cambiando il testo in "Italia ciao". Una perfomance andata in...
Andrea Doi
Andrea Doi
Giornalista dal 1997. Ha iniziato nel '93 al quotidiano La Nuova Sardegna. Ha lavorato per Il Manifesto, Torino Sera, La Stampa. Tra le sue collaborazioni: Luna Nuova, Il Risveglio del Canavese, Il Venerdì di Repubblica, Huffington Post, Avvenimenti e Left. Dal 2007 a Nuova Società.

di Andrea Doi

Nessun passo indietro. I passi si fanno in avanti. Il messaggio che arriva dal palco della Gam dal neo eletto segratario del Partito Democratico metropolitano di Torino Mimmo Carretta è diretto a chi, all’interno del suo partito, nei giorni scorsi ha ipotizzato un’alleanza per le future elezioni amministrative anche con il centrodestra. Una sorta di Castellani bis, come è stato definito, riportando alla mente il fronte che lo portò ad diventare sindaco nel 1993.
Carretta però rispedisce al mittente, quest’idea. «Per Torino non siamo interessati a portare avanti alleanze sul modello di 20 anni fa», tuona il segretario Pd.
E non mancano certo le tiratine d’orecchie ai suoi, nel discorso di Carretta.
«Il percorso unitario si presenta più solido che mai e non saranno le pretese di qualcuno a interromperlo» dice e aggiunge «C’è la necessità di tornare a parlare con i nostri militanti, con chi si è sentito tradito dal nostro percorso. Bisogna tornare al senso di comunità».
Tocca al Partito Democratico, secondo Carretta «la responsabilità di costruire un nuovo e rinnovato centrosinistra che deve muoversi nei confini che caratterizzano la nostra storia».
Poi come detto la chiusura ad ogni tipo di alleanza a Torino che non arrivi da sinistra. «Esistono premesse per costruire non facendo passi indietro, ma in avanti. La priorità è convincere che il nostro partito non ha smarrito la strada, ma delle idee su cui costruire la nostra identità: quella di un partito riformista, sapendo che in una squadra l’io va sostituito dal noi».

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor
Nuova Società - sponsor per la tua pubblicità in questo spazio, contatta la redazione

Primo Piano

Notte di guerriglia contro le chiusure

Fuochi di artificio, lanci di bottiglie, petardi, bombe carta e cori contro la giunta regionale e contro le forze dell’Ordine schierate in...

Ore 18: chiudono bar e ristoranti

Il silenzio è interrotto solo dal rumore delle sedieche vengono impilate e delle saracinesche che calano. Mancano pochi minuti alle 18, l'ora...

Inizia il lunedì di protesta a Torino: taxi in piazza Castello contro chiusure

Mentre per la serata sono attese due manifestazioni di protesta contro il nuovo Dpcm firmato ieri da Conte e che prevede la...

Elena Piastra positiva al Covid. La sindaca di Settimo: “Non abbassiamo la guardia”

Il test rapido le ha dato esito positivo e ora farà il tampone molecolare per averne conferma. La sindaca di Settimo Elena...

“Siamo costretti a chiudere”. La protesta di Confesercenti contro il Dpcm

“Alle 18.00 siamo costretti a chiudere, ma avere un futuro è un nostro diritto”. È questo il messaggio del manifesto che migliaia...