14.5 C
Torino
lunedì, 2 Agosto 2021

Mottarone, altri undici indagati per la strage della funivia

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Più letti

Nuova Società - sponsor
Giulia Zanotti
Giornalista dal 2012, muove i suoi primi passi nel mondo dell'informazione all'interno della redazione di Nuova Società. Laureata in Culture Moderne Comparate, con una tesi sul New Journalism americano. Direttore responsabile di Nuova Società dal 2020.

Si aggiungono altri undici indagati nell’inchiesta aperta dalla procura di Verbania per la strage della funivia Stresa-Mottarone che il 23 maggio scorso è costata la vita a quattordici persone. 

Già nelle ore successivi all’incidente erano stati fermati e scarcerati il gestore della funivia, Luigi Nerini, il direttore d’esercizio Enrico Perocchio, e il capo servizio Gabriele Tadini. Ora dai documenti di richiesta dell’incidente probatorio si apprende che sono altre 11 le persone citate, tra cui due società, Ferrovie del Mottarone e la Leitner, che si occupava della manutenzione dell’impianto.

Tra i nomi Anton Seeber, presidente del Consiglio d’amministrazione della Leitner, Martin Leitner, consigliere delegato della stessa azienda. E ancora Peter Rabanser, dirigente responsabile del Customer Service della Leitner, delegato per l’ambiente e la sicurezza relativa agli impianti a fune. Infine anche Rino Fanetti, dipendente Leitner, che ha eseguito la testa fusa della fune traente superiore della cabina 3 precipitata.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano