Riaprono anche i mercati Madama Cristina, San Paolo, Nitti e Svizzera. Da domani mattina le bancarelle saranno di nuovo ai loro posti e l’afflusso dei clienti sarà regolato secondo un numero massimo per garantire la sicurezza.

Nelle norme diffuse agli ambulanti dal Comune di Torino si precisa che deve essere “mantenuto sempre un adeguato spazio per l’attesa dei clienti a distanza di almeno un metro l’uno dall’altro; i clienti dovranno essere saranno serviti uno solo per volta, sempre nel rispetto della distanza interpersonale; l’attività di vendita dovrà rispettare tutte le prescrizioni igienico-sanitarie e di sicurezza e dovrà essere svolta nel rispetto delle vigenti norme fiscali e contributive; gli operatori dovranno assicurare che le strutture siano installate in modo conforme alle prescrizioni di sicurezza e di tutela della pubblica incolumità; l’allestimento delle strutture e il posizionamento dei veicoli non deve pregiudicare le vie di accesso alle abitazioni e dei passi carrai e dovrà comunque garantire la presenza di vie di emergenza”.

Il mancato rispetto delle norme potrebbe portare alla sospensione della licenza per i venditori e alla chiusura del mercato stesso.

Riapriranno anche le aree di copertura commerciale CHIRONI, GROSSETO, LUCENTO, RUA che potranno ospitare al massimo un numero di clienti doppio rispetto alle postazioni di vendita presenti e che dovranno rispettare tutte le regole igienico-sanitarie del caso.