15.5 C
Torino
sabato, 4 Luglio 2020

Dal 31 agosto al 17 settembre la Festa de L'Unità in corso Grosseto

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Più letti

Nova Coop, 2,6 milioni di premio salario variabile collettivo ai dipendenti

NovaCoop, cooperativa piemontese di consumatori del sistema Coop, darà ai dipendenti un premio di salario variabile collettivo, che complessivamente supera i 2,6 milioni di...

Farinetti, Eataly: “Serve il prelievo forzoso sui conti degli Italiani per la ricostruzione”

Oscar Farinetti il proprietario Eataly, intervistato dal "Fatto Quotidiano", ha paventato una soluzione che secondo lui potrebbe risolvere il problema di come finanziare la...

“Italia ciao”, Povia cambia “Bella ciao” e fa infuriare gli antifascisti (VIDEO)

Il cantautore Giuseppe Povia, come aveva annunciato, ha rivisitato la canzone dei partigiani "Bella ciao", cambiando il testo in "Italia ciao". Una perfomance andata in...

Torino, scoppia la rivolta contro la polizia in corso Giulio. Quattro anarchici fermati (VIDEO)

Secondo gli anarchici si è trattato di un sopruso delle forze dell'ordine, mentre la polizia replica che il tutto sarebbe scoppiato per impedire l'arresto...
Giulia Zanotti
Giulia Zanotti
Giornalista dal 2012, muove i suoi primi passi nel mondo dell'informazione all'interno della redazione di Nuovasocietà. Caporedattore dal 2017. Laureata in Culture Moderne Comparate, con una tesi sul New Journalism americano.


Torna come ogni anno l’appuntamento con la Festa de L’Unità di Torino. Dal 31 agosto al 17 settembre in corso Grosseto 183 angolo via Casteldelfino, in Borgo Vittoria.
Diciotto giorni di dibattiti e confronti sulle questioni aperte in Città e nell’area metropolitana, ma anche di buon cibo e intrattenimento.
A presentare la festa il segretario metropolitano del Partito Democratico Mimmo Carretta che individua tre elementi principali: «Inclusività, accento sui valori fondanti del nostro Partito, riaggregazione della nostra comunità. In tempi difficili per il Pd noi decidiamo di impegnarci nell’organizzazione di una lunga festa perché riteniamo che questo tipo di confronto sia fondamentale per “ripartire” e per dar forza alla nostra azione sul territorio. In tempi bui per la nostra società questo sarà un grande “presidio democratico” dove partecipazione, comunità, accoglienza saranno le parole d’ordine. ‘Presidio democratico’ in continuità col lavoro fatto in questi mesi per contrastare gli episodi di discriminazione, gli atti violenti e i neo fascismi che si sono registrati anche sul nostro territorio e che vengono in qualche modo avvallati dalla propaganda populista del nuovo Governo».
Anche per il responsabile organizzativo Saverio Mazza la festa vuole lanciare due segnali importanti: «Sarà un vero e proprio ‘punto verde’ e poi sarà in una zona importante, una delle periferie della nostra Città, quella che sta subendo tanti disagi per via di una importante riqualificazione e della realizzazione di una infrastruttura che permetterà di ammodernare i collegamenti tra centro città e l’aeroporto».
Antifascismo, periferie, lavoro, futuro, diritti, famiglie, benessere, ambiente sono alcune delle parole chiave della festa. Mentre tra i numerosi ospiti vi saranno Paolo Gentiloni, Maurizio Martina e Carlo Calenda.
Uno spazio importante verrà dato alla storia del giornale L’Unità e al suo intreccio con le vicende del nostro territorio. Da mesi un gruppo di lavoro, costituito in prevalenza da giovani, sta portando avanti una ricerca sul tema risfogliando una ad una le pagine del quotidiano. Durante la Festa lo studio verrà presentato attraverso una mostra e alcuni incontri.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor
Nuova Società - sponsor per la tua pubblicità in questo spazio, contatta la redazione

Primo Piano

Coronavirus, una nuova ordinanza dalla Regione Piemonte

Il presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio firmerà nelle prossime ore una nuova ordinanza. Dal 10 luglio sarà consentita...

‘Ndrangheta in Piemonte, Roberto Rosso ai domiciliari

Il tribunale del Riesame ha concesso gli arresti domiciliari a Roberto Rosso, l'ex assessore regionale del Piemonte in carcere a Torino dal...

Caso Ogr, Cirio: “Per martedì un incontro, troveremo soluzione”

A seguito delle polemiche sulla rilocazione del Covid Hospital inserito all'interno delle Officine Grandi Riparazioni,oggi Il il presidente della Regione Piemonte, Alberto...

Caso Ogr, Laus(PD): “E’ suicida l’idea di guardarle morire”

Il Senatore Mauro Laus del Partito Democratico chiede l'intervento di Regione e Comune per non lasciar morire le Officine Grandi Riparazioni, che...

Università Torino, stop borse di studio per gli “studenti violenti”

Niente borse di studio per gli universitari che sono considerati dei "violenti e facinorosi". Così è stato deciso da un provvedimento, definita...