18.9 C
Torino
domenica, 9 Maggio 2021

Contrasto al gioco patologico, la legge è salva. Gallo (PD): “Respinto attacco di centrodestra”

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Più letti

Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

C’è soddisfazione nelle parole del capogruppo del Partito Democratico piemontese Raffaele Gallo per essere riusciti a difendere la legge contro il gioco patologico dalla proposte di modifica della Lega che nella seduta di oggi in consiglio regionale si è arresta e ha ritirato il testo. 

“Abbiamo respinto il secondo attacco del centrodestra che voleva abrogare una legge che funziona, quella sul contrasto alla diffusione del gioco d’azzardo, approvata nel 2016, una legge equilibrata che tutela salute e lavoro, una legge condivisa della quale avevamo discusso in tutte le sedi opportune e che contemperava entrambi gli aspetti” dichiara Gallo.

“La maggioranza di centrodestra è implosa al proprio interno – prosegue il Dem – e il Presidente Cirio non si è mai presentato in Aula per esprimere la propria posizione, brillando per la propria assenza. Le opposizioni hanno difeso una legge giusta che ha dato risultati importanti e l’hanno fatto utilizzando gli strumenti della democrazia”.

“Il centrodestra aveva minacciato lunghi mesi di Aula. Dopo quattro sedute è capitolato. Il Presidente della Lega ha annunciato un nuovo provvedimento, ci ha accusati di ostruzionismo becero, ha tuonato che ci rivedremo in Aula. Li aspettiamo: continueremo a difendere una legge che ha arginato e contrastato una patologia grave che impatta duramente sulla società, che impoverisce e distrugge cittadini e famiglie. L’azzardo della Lega è stato quello di pensare che l’avremmo permesso” conclude.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor
Nuova Società - sponsor per la tua pubblicità in questo spazio, contatta la redazione

Primo Piano