26.8 C
Torino
venerdì, 3 Luglio 2020

Consiglio comunale di Torino, si dimette Fabio Gosetto dei Cinque Stelle

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Più letti

Nova Coop, 2,6 milioni di premio salario variabile collettivo ai dipendenti

NovaCoop, cooperativa piemontese di consumatori del sistema Coop, darà ai dipendenti un premio di salario variabile collettivo, che complessivamente supera i 2,6 milioni di...

Farinetti, Eataly: “Serve il prelievo forzoso sui conti degli Italiani per la ricostruzione”

Oscar Farinetti il proprietario Eataly, intervistato dal "Fatto Quotidiano", ha paventato una soluzione che secondo lui potrebbe risolvere il problema di come finanziare la...

“Italia ciao”, Povia cambia “Bella ciao” e fa infuriare gli antifascisti (VIDEO)

Il cantautore Giuseppe Povia, come aveva annunciato, ha rivisitato la canzone dei partigiani "Bella ciao", cambiando il testo in "Italia ciao". Una perfomance andata in...

Torino, scoppia la rivolta contro la polizia in corso Giulio. Quattro anarchici fermati (VIDEO)

Secondo gli anarchici si è trattato di un sopruso delle forze dell'ordine, mentre la polizia replica che il tutto sarebbe scoppiato per impedire l'arresto...
Giulia Zanotti
Giulia Zanotti
Giornalista dal 2012, muove i suoi primi passi nel mondo dell'informazione all'interno della redazione di Nuovasocietà. Caporedattore dal 2017. Laureata in Culture Moderne Comparate, con una tesi sul New Journalism americano.

La maggioranza M5s perde un altro pezzo. Infatti, proprio in coincidenza con la seduta del Consiglio comunale il consigliere Fabio Gosetto ha firmato le sue dimissioni lasciando di fatto la Sala Rossa.
A darne notizia il presidente del consiglio Francesco Sicari ad apertura della seduta. Alla base della sua decisione non ci sarebbe una rottura con il Movimento, ma motivi personali.

Al suo posto subentrerà Vincenzo Napolitano, primo escluso con 177 alle scorse elezioni comunali.

- Advertisement -

Si tratta per i Cinque Stelle della terza defezione dalla Sala Rossa, dopo quelle di Deborah Montalbano e Marina Pollicino, che però a differenza di Gosetto hanno proprio scelto la strada dell’addio al Movimento pentastellato preferendo passare al Gruppo Misto.

- Advertisement -

E non solo per la maggioranza le ultime settimane in Sala Rossa sono state movimentante. Infatti, negli ultimi 15 giorni hanno dato le loro dimissioni dal ruolo di consigliere anche il dem Piero Fassino e la collega di partito Monica Canalis a cui sono subentrati nell’ordine Lorenza Patriarca e Federica Scanderebech. Quest’ultima si è insediata nella seduta odierna e pur essendo stata eletta nelle liste del Partito Democratico ha scelto il gruppo misto.

«Ringraziamo Fabio Gosetto per l’impegno profuso in questi tre anni nel ruolo di Consigliere di Maggioranza della Città di Torino.  Ha sempre seguito con passione e serietà le commissioni di cui era componente e i temi che gli stavano più a cuore – commenta la capogruppo Cinque Stelle Valentina Sganga –  Con la stessa serietà, aveva già anticipato qualche giorno fa al gruppo e alla sindaca, la sua intenzione di rassegnare le dimissioni da Consigliere a causa di ragioni personali che gli impediscono di seguire le attività del Consiglio con l’impegno che lo caratterizza».

«Comprendiamo la scelta e rinnoviamo la nostra riconoscenza. A Enzo Napolitano, che entrerà al suo posto, il benvenuto nel gruppo e i nostri migliori auguri di buon lavoro», conclude Sganga.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor
Nuova Società - sponsor per la tua pubblicità in questo spazio, contatta la redazione

Primo Piano

Caso Ogr, Cirio: “Per martedì un incontro, troveremo soluzione”

A seguito delle polemiche sulla rilocazione del Covid Hospital inserito all'interno delle Officine Grandi Riparazioni,oggi Il il presidente della Regione Piemonte, Alberto...

Caso Ogr, Laus(PD): “E’ suicida l’idea di guardarle morire”

Il Senatore Mauro Laus del Partito Democratico chiede l'intervento di Regione e Comune per non lasciar morire le Officine Grandi Riparazioni, che...

Università Torino, stop borse di studio per gli “studenti violenti”

Niente borse di studio per gli universitari che sono considerati dei "violenti e facinorosi". Così è stato deciso da un provvedimento, definita...

Torino 2021, la Lega pronta a governare la città

La Lega torna in strada a Torino. Dopo i mesi di lockdown che hanno costretto allo stop delle iniziative sul territorio parte...

Prodi: “Non serve lo scontro generazionale per costruire un futuro su basi solide”

“E’ solo dalla proposta, dai contenuti che può nascere una classe dirigente. Il generico cambiamento non rinnova le cose”. Con la consueta...