12.5 C
Torino
venerdì, 31 Maggio 2024

Carretta difende la cittadinanza onoraria di Saviano e lo invita a Torino: “Da noi la porta è sempre aperta”

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Altro che togliere la cittadinanza onoraria, come ha proposto il capogruppo della Lega in consiglio comunale a Torino Fabrizio Ricca. Mimmo Carretta, segretario metropolitano del Partito Democratico non solo difende l’onoreficenza, ma invita lo scrittore Roberto Saviano alla prossima Festa de L’Unità di Torino o comunque nel capoluogo piemontese, proprio in risposta alla mozione leghista.
«Qui a Torino la porta è sempre aperta – dice Carretta – Alla Festa de L’Unità o dove preferisce lui».
«Per noi sarà sempre un onore accoglierlo», aggiunge Carretta che continua «La cittadinanza non si revoca in base a quante volte una persona viene sul territorio o se viene o no a ricevere il riconoscimento. tantomeno per assecondare le antipatie personali del leader di turno».
«La cittadinanza onoraria è un simbolo ed è la direzione verso cui va e vuole andare questa città. Contro tutte le mafie, a difesa della libertà di espressione», conclude Carretta.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano