23.2 C
Torino
sabato, 15 Agosto 2020

A Torino via libera ai monopattini e segway. Ztl diventa zona 30 Km

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Più letti

Nova Coop, 2,6 milioni di premio salario variabile collettivo ai dipendenti

NovaCoop, cooperativa piemontese di consumatori del sistema Coop, darà ai dipendenti un premio di salario variabile collettivo, che complessivamente supera i 2,6 milioni di...

Farinetti, Eataly: “Serve il prelievo forzoso sui conti degli Italiani per la ricostruzione”

Oscar Farinetti il proprietario Eataly, intervistato dal "Fatto Quotidiano", ha paventato una soluzione che secondo lui potrebbe risolvere il problema di come finanziare la...

Cronaca della notte di tensione al Caat

È tornata la normalità al mercato agroalimentare di Grugliasco, il Caat. Una notte difficile quella appena trascorsa. Una notte in cui la tensione ha...

“Italia ciao”, Povia cambia “Bella ciao” e fa infuriare gli antifascisti (VIDEO)

Il cantautore Giuseppe Povia, come aveva annunciato, ha rivisitato la canzone dei partigiani "Bella ciao", cambiando il testo in "Italia ciao". Una perfomance andata in...
Andrea Doi
Andrea Doi
Giornalista dal 1997. Ha iniziato nel '93 al quotidiano La Nuova Sardegna. Ha lavorato per Il Manifesto, Torino Sera, La Stampa. Tra le sue collaborazioni: Luna Nuova, Il Risveglio del Canavese, Il Venerdì di Repubblica, Huffington Post, Avvenimenti e Left. Dal 2007 a Nuova Società, di cui è il direttore dal 2017.

Da domani a Torino parte ufficialmente la sperimentazione della micromobilità.

Monopattini e segway potranno circolare nelle piste ciclabili e nelle “zone 30”. Non solo. Nella Ztl centrale il limite per tutti i veicoli sarà di 30 chilometri all’ora.

- Advertisement -

La segnaletica prevista nel decreto ministeriale che da il via alla sperimentazione è stata già collocata sia all’ingresso della città che nelle vie dove è previsto l’utilizzo dei monopattini, che dovranno essere rigorosamente marchiati CE e non potranno superare i 20 chilometri orari.

- Advertisement -

«Siamo orgogliosi che Torino possa partire con la sperimentazione, si tratta di un progetto in linea con l’obiettivo della micromobilità che ci siamo posti» – spiega la sindaca Chiara Appendino.

«La sperimentazione – aggiunge Appendino – avrà esito positivo se sapremo rispettare le regole. Auspico che tutti coloro che vi prenderanno parte sentano questa responsabilità».

Divieto per Monopattini e segway i marciapiedi e i portici: «Non è nemmeno consentito procedere contromano – evidenzia l”assessora ai Trasporti, Maria Lapietra -, farsi trainare da veicoli o circolare in due sullo stesso mezzo. Ogni utilizzo improprio verrà sanzionato».

I monopattini non potranno avere una potenza superiore ai 500w e dovranno essere dotati di segnalatore acustico e limitatore di velocità.

Per quanto riguarda le sanzioni le multe vanno dai 40 ai 160 euro, secondo l’articolo 2 del codice della strada, e non è previsto il sequestro del mezzo. Chi è minorenne potrà guidare, ma dovrà possedere la patente.

Con il buio è obbligatorio il giubbotto catarifrangente, mentre nessun obbligo per quanto riguarda il casco, anche se è consigliato.

Sempre per quanto riguarda le multe chiarisce Lapietra che quelle sanzionate dalla Polizia Municipale alcune settimane fa che fecero scoppiare il caso e che hanno portato alle dimissioni del comandante Emiliano Bezzon, sono state sospese in attesa del parere del ministeriale. «Bisogna capire perché sono state elevate e cosa era fuori dalla sperimentazione: in base a questo verranno rimodulate», spiega Lapietra.

E proprio sulle dimissioni del comandante dei civich Appendino ripete ciò che ha già detto in Sala Rossa la scorsa settimana durante il consiglio comunale: «Abbiamo fatto un’analisi e credo ci sia stato un problema di mancato coordinamento di cui mi assumo la responsabilità. Si tratta di un percorso complesso».

Appendino ha annunciato che “entro una settimana” l’amministrazione comunale sceglierà il «percorso più idoneo a scegliere il successore di Bezzon».

«Mi spiace che il comandante Bezzon si sia dimesso, avrei preferito risolvere i problemi insieme a lui», conclude Lapietra.

 

 

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor
Nuova Società - sponsor per la tua pubblicità in questo spazio, contatta la redazione

Primo Piano

Laus: “L’esperienza di Appendino e dei Cinque Stelle sulla pelle dei torinesi”

Il senatore del Partito Democratico Mauro Laus commenta le ultime esternazioni della sindaca di Torino Chiara Appendino, che si è detta d’accordo...

Concorso per dirigenti Comune di Torino, terza puntata: la riammissione

“Più che un concorso sembra una giallo a puntate”, così alcuni concorrenti hanno commentato le novità pubblicate ieri dalla commissione dell’ormai famoso...

Via Germagnano; ‘DemoS’, ‘Torino in Comune’ e ‘LUV’: “Nessun blitz ferragostano, il Comune si assuma la responsabilità”

“‘DemoS’, ‘Torino in Comune’ e ‘LUV’ esprimono forte preoccupazione riguardo all’iniziativa di sgombero del campo di via Germagnano che coinvolge circa 100...

Il pasticcio dei Voucher scuola della Regione Piemonte

Avevano appena ricevuto la mail che confermava l'assegnazione dei voucher scuola per l'anno 2020/21 ma 45 famiglie piemontesi hanno potuto gioire ben...

Torino città Covidless

La città di Torino ha ricevuto oggi l'attestazione Covidless Approach&Trust. Un riconoscimento frutto del progetto di ricerca che ha analizzato le risposte...