23.3 C
Torino
domenica, 14 Luglio 2024

Suor Cristina, la voce di Dio che ha fatto innamorare quel diavolo di J-Ax spopola sul web

Più letti

Nuova Società - sponsor
Giulia Zanotti
Giulia Zanotti
Giornalista dal 2012, muove i suoi primi passi nel mondo dell'informazione all'interno della redazione di Nuova Società. Laureata in Culture Moderne Comparate, con una tesi sul New Journalism americano. Direttore responsabile di Nuova Società dal 2020.

È riuscita a mettere d’accordo cattolici e non, credenti ed atei. Per farlo suor Cristina Scuccia non ha usato altro che la sua voce. E un palco: quello del talent di Raidue “The Voice”, da dove è partita per conquistare poi il popolo del web.
Già, perché parliamo di quella che sembra essere la rivelazione televisiva e musicale della primavera: la suora che prima ha ammagliato J-Ax e che ora è diventato un fenomeno internazionale.
Dal convento alla tv, un passo che la venticinquenne siciliana aveva già compiuto tempo fa partecipando a diverse audizioni per reality come X Factor oltre che alle trasmissioni di Tv 2000. Ma il vero salto di qualità per suor Cristina è stato lo scorso giovedì quando sul palco di Raidue ha lasciato folgorati i giudici cantando “No One” di Alicia Keys. In particolare quel “cattivo ragazzo” di J-Ax che non ha saputo fare altro che salutarle con rispetto: “Ciao Sorella”.

Una voce straordinaria e un inclinazione al palcoscenico rara da trovare. Ma sempre con la fede nel cuore. Infatti suor Cristina, che ha scoperto al sua vocazione dopo aver recitato in un musical impersonando proprio una religiosa, spiega di pensare a Papa Francesco ogni volta che canta. «Sin da piccola ho cantato sempre e l’idea di partecipare al talent è venuta dall’invito di Papa Francesco a testimoniare la parola di Dio per le strade», racconta.
E a quanto pare il suo messaggi si è diffuso rapido nel web e oltreoceano. Così, in pochi giorni il video della sua partecipazione a The Voice conta ben 19 milioni di visualizzazioni su YouTube, battendo anche il tormentone Gangnam Style di Psy. Non solo. La consorella dell’ordine delle Orsoline ha ricevuto anche gli elogi di star internazionali come Whoopi Goldberg che ha ritwittato la sua performance citando il suo celebre film “Sister Act” e di Alicia Keys che ha commentato l’interpretazione del suo pezzo come «energia pura».
Ma tutta questa celebrità sembra non scalfire l’impegno morale della suora che ora ha scelto J-Ax come suo tutor, proprio perché la sua missione è di parlare ai giovani. E di sicuro con la sua voce ci sta riuscendo.

 © RIPRODUZIONE RISERVATA

 

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano