25.2 C
Torino
lunedì, 22 Luglio 2024

Sinistra ecologista: “Energie nuove in Sala Rossa. Prossima Giunta dovrà curare le ferite economiche e ambientali”

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

E’ orgoglioso Marco Grimaldi dei risultati della sua lista Sinistra Ecologista dopo il voto di questi due giorni. “La lista più giovane in campo entrata in Sala Rossa per cambiare aria in città. Siamo la seconda forza politica della coalizione. Una lista femminista, che è andata oltre la parità di genere, e con il maggior numero di rappresentanti del mondo Lgbtqi+. Tutte persone di grande capacità, esperienza e talento politico, non certo figurine con cui presentarci più belli di ciò che siamo.” dichiara Grimaldi.

Soddisfazione anche dei portavoce e capolista Jacopo Rosatelli e Alice Ravinale: “La prima cosa che vogliamo sottolineare è che il dato dell’affluenza è drammatico e richiama tutti e tutte a un impegno forte: se meno di un cittadino su due va a votare significa che la democrazia non gode di buona salute. Detto questo, se i dati delle liste fossero confermati, avremmo contribuito a invertire non solo i sondaggi, ma una tendenza pericolosa. In ogni caso, da oggi a Torino c’è una forza rosso-verde in grado di unire nuove energie per il cambiamento, ma siamo consapevoli che questo è solo il primo passo. Nelle prossime due cruciali settimane l’impegno del nostro gruppo, a partire dai tantissimi giovani che ne fanno parte, sarà rivolto a dialogare con tutte le persone e le forze che vogliono una Torino solidale, inclusiva e in prima fila contro la crisi climatica e per la giustizia sociale”.

“La prossima Giunta dovrà curare le ferite economiche e ambientali della città e, allo stesso tempo, offrire una nuova prospettiva di rilancio di Torino come capitale della qualità della vita e del progresso civile e sociale in Italia e in Europa, sapendo coinvolgere le sue energie migliori come abbiamo provato a fare noi. Crediamo che chi non ha votato la nostra proposta al primo turno sappia quale sia la posta in gioco” concludono gli esponenti di Sinistra Ecologista.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano