20.5 C
Torino
giovedì, 18 Luglio 2024

Schellino precisa le parole di Appendino : “Mai pensato di dare 300 euro a chi accoglie i senza tetto”

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

di A.D.

Dopo la promessa della sindaca, arriva il chiarimento dell’assessora al Welfare del Comune di Torino. Sonia Schellino ha messo i puntini sulle “i” per quanto riguarda i 300 euro al mese che Chiara Appendino, durante le celebrazioni di San Francesco, aveva detto sarebbero stati destinati ai torinesi che avrebbero accolto nelle loro abitazioni i senza tetto.

«Non abbiamo mai pensato di dare 300 euro a chi accoglie in casa un senza fissa dimora, si tratta del bando per il potenziamento dei servizi per i senza fissa dimora che, come sempre, è rivolto alle associazioni», dice Sonia Schellino a margine dell’incontro #homelesszero per la Giornata Internazionale alla Povertà.

«Non sarebbe saggio – aggiunge l’assessora – aprire le porte a chiunque si presenta per ospitare un senza fissa dimora in cambio di 300 euro. Certo sarebbe bello ci fossero associazioni in grado di inserire queste persone in una famiglia ma garantendo tutto un percorso di supporto che tuteli sia chi ospita che chi viene ospitato».

Per quanto riguarda la situazione sfratti secondo la Schellino «le richieste di sfratto sono tantissime e bisogna prendere dei provvedimenti». Poi ha aggiunto che «le risorse sono limitate».

«Il nostro impegno c’è ma non sempre riusciamo ad aiutare tutti», conclude l’assessora al Welfare.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano