12.5 C
Torino
domenica, 19 Settembre 2021

No Tav ferito da lacrimogeno, la Procura chiede l’archiviazione ma il gip ordina nuove indagini

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Era stato colpito l’8 dicembre 2011 da un lacrimogeno lanciato dalle forze dell’ordine davanti al cantiere della Torino – Lione a Chiomonte. Il ragazzo di 16 anni per quel colpo subì un trauma temporale con paralisi del nervo facciale e altri danni. Oggi il giudice delle indagini preliminari Stefano Vitelli del Tribunale di Torino ha respinto la richiesta della Procura di archiviare il caso. Infatti vuole un supplemento d’indagini sull’operato della polizia e dei carabinieri in quel giorno in quanto, secondo il giudice, la vicenda non è stata ricostruita completamente.
Il 16enne aveva presentato una querela contro ignoti per lesioni volontarie.

 

- Advertisement -Nuova Società - sponsor
per la tua pubblicità in questo spazio, contatta la redazione
- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano

Nuova Società - sponsor