18.6 C
Torino
sabato, 20 Luglio 2024

Con i Moderati in Regione per rappresentare il Pinerolese e rafforzare il centrosinistra di Chiamparino

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Ho deciso di candidarmi alle prossime elezioni regionali nella lista “Moderati per Chiamparino” per due motivazioni di fondo. L’una di carattere territoriale e l’altra di natura politica.
In primo luogo, con l’attuale sistema elettorale, e dopo aver respinto irresponsabilmente la proposta dell’Uncem che avrebbe dato una vera rappresentanza politica a tutti i territori con l’introduzione dei collegi uninominali, il pinerolese rischia per l’ennesima volta di non avere rappresentanti in Regione Piemonte. Con pesanti ricadute – come è puntualmente avvenuto in questi ultimi anni – per l’intero territorio sul versante dei servizi assistenziali, della sanità, dei trasporti e degli investimenti. La mia candidatura nei “Moderati per Chiamparino” offe una una concreta opportunità per raccogliere la sfida che da tempo hanno lanciato gli amministratori locali pinerolesi e per dare una risposta concreta ai giganteschi problemi che attraversano questo territorio.
La seconda ragione è di natura politica. Con la futura legislatura regionale il centro sinistra subalpjno deve ridare fiato, sviluppo e prospettiva alla intera regione. Dopo il sostanziale fallimento del centro destra a guida Cota, l’unica speranza è racchiusa nelle potenzialità politiche e nella ricetta programmatica della coalizione che ha in Sergio Chiamparino il suo punto di riferimento. Serve, dunque, una vera coalizione di centro sinistra e la presenza dei “Moderati per Chiamparino” svolge un ruolo essenziale nella promozione di una ricetta che faccia nuovamente far decollare l’intera Regione a livello nazionale ed europeo.
Una opportunità – quella della candidatura per la Regione Piemonte – di cui ringrazio l’on. Portas per la fiducia accordatami. Una opportunità, comunque, che si traduce con un forte impegno politico ed amministrativo mettendo a frutto l’esperienza e la competenza maturate durante la mia esperienza parlamentare.
Una scelta territoriale e politica, la mia, condivisa e incoraggiata da Franco Marini.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano