-0.1 C
Torino
martedì, 30 Novembre 2021

Lo Russo si insedia: “Lavoro, diseguaglianze sociali e vocazione internazionale priorità”

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Più letti

Nuova Società - sponsor
Giulia Zanotti
Giornalista dal 2012, muove i suoi primi passi nel mondo dell'informazione all'interno della redazione di Nuova Società. Laureata in Culture Moderne Comparate, con una tesi sul New Journalism americano. Direttore responsabile di Nuova Società dal 2020.

Con la cerimonia di insediamento in Sala Rossa Stefano Lo Russo è ufficialmente sindaco di Torino. “È un grande onore ricoprire questa carica” precisa ad apertura di discorso. 

“La nostra sfida è far ripartire la città” prosegue, indicando tre priorità. “La prima è il lavoro e la ripresa economica. Torino esce fortemente sofferente dalla crisi pandemica. Ora la ripartenza economica è la chiave per la ripartenza”.

“La seconda priorità – prosegue Lo Russo – è la giustizia sociale: Torino è una città con diseguaglianze, dobbiamo ricucire Torino e far sentire tutti i cittadini protagonisti. 

“La terza urgenza è far tornare davvero vincente la vocazione internazionale di Città. Lavorando sulle infrastrutture, ma essendo anche protagonisti nel gestire l’emergenza climatica, una questione centrale di questo millennio, per cui Torino deve avere ruolo da protagonista”.

Il sindaco ha poi rivolto un appello a tutte le forze politiche che compongono il consiglio. “La porta del sindaco è sempre aperta per un contributo propositivo che viene dalle minoranze. C’è disponibiàita al dialogo nell’esclusivo interesse della città”. 

E infine Lo Russo pensa ai cittadini: “stateci vicino, noi ce la metteremo tutta, ma abbiamo bisogno della vostra vicinanza”.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano