-0.1 C
Torino
martedì, 30 Novembre 2021

Il leader torinese dei No Green Pass pubblica foto di una famiglia ebrea: “La Storia si ripete”

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Più letti

Nuova Società - sponsor
Giulia Zanotti
Giornalista dal 2012, muove i suoi primi passi nel mondo dell'informazione all'interno della redazione di Nuova Società. Laureata in Culture Moderne Comparate, con una tesi sul New Journalism americano. Direttore responsabile di Nuova Società dal 2020.

Un post che sta facendo discutere quello di Marco Liccione, leader de La Variante Torinese, gruppo che si oppone all’obbligo del Green Pass. Mentre da questa mattina si trova davanti al Comune di Torino per protesta contro il “mancato rispetto della Costituzione” su Facebook ha pubblicato una foto di una famiglia ebrea con Stella di David cucita su vestiti e ha scritto: “La Storia si ripete cambia la modalità” scrive Liccione aggiungendo la “Citazione di un ebreo ungherese dal documentario “Gli ultimi giorni””. “Le persone si chiedono come mai non abbiamo fatto qualcosa… Non siamo fuggiti…non ci siamo nascosti. Beh…le cose non sono successe all’improvviso…le cose sono andate molto lentamente. Ogni volta che usciva una nuova legge o una nuova restrizione…dicevamo: “Beh…solo un’altra cosa…esploderà. Quando abbiamo dovuto indossare la stella gialla per stare fuori…abbiamo iniziato a preoccuparci”. Era troppo tardi..!”. Il leader de La Variante Torinese conclude il suo post con un appello: “Svegliamoci prima che sarà troppo tardi!!”.

Un paragone che era già stato fatto anche a Novara dove durante un corteo i No Green Pass hanno sfilato vestiti con divise che ricordavano quelle dei campi di concentramento e filo spinato. 

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano