12.9 C
Torino
mercoledì, 22 Maggio 2024

Grosseto, Stefano e Giuseppe sono “sposo” e “sposo”

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Stefano Bucci e Giuseppe Chioggiotti sono ufficialmente “sposo” e “sposo” A ufficializzarlo nel registro di stato civile è stato il Comune di Grosseto, che ha riconosciuto in questo modo il matrimonio di Stefano e Giuseppe celebrato a New York il 6 dicembre 2012.
Si tratta non solo di una piccola rivoluzione nel mondo glbt italiano, ma anche di una conquista per i due sposi che da anni si battono per vedere riconosciuta la loro unione dal Paese. Stefano e Giuseppe, infatti, avevano già chiesto nel 2012 che il comune di Grosseto trascrivesse le nozze nel registro di stato civile, ma l’ufficiale si era rifiutato adducendo a motivazione il fatto che «la normativa italiana non consente che persone dello stesso sesso possano contrarre matrimonio».
Ma la coppia non si è arresa e nel marzo scorso ha fatto ricorso al tribunale civile della città toscana, nell’ambito del quale il comune ha deciso di non costituirsi in giudizio. Il tutto è andato a buon fine, dato che il tre aprile scorso il tribunale ha dato disposizioni affinché il comune di Grosseto procedesse alla trascrizione delle nozze di Stefano e Giuseppe.
L’unico accorgimento necessario all’operazione è stata una piccola modifica al software di sistema, dove il cambiamento nella dicitura “marito e moglie” in “coniuge e coniuge” ha permesso alla coppia di ottenere certificati corretti sia all’ufficio stato civile che a quello dell’anagrafe.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano