20.4 C
Torino
giovedì, 18 Luglio 2024

Dopo la rissa a colpi di katana invece di chiamare la polizia ripulì il locale: chiuso il bar

Più letti

Nuova Società - sponsor
Giulia Zanotti
Giulia Zanotti
Giornalista dal 2012, muove i suoi primi passi nel mondo dell'informazione all'interno della redazione di Nuova Società. Laureata in Culture Moderne Comparate, con una tesi sul New Journalism americano. Direttore responsabile di Nuova Società dal 2020.

Ha assistito a una rissa a colpi di katana, la tradizionale spada giapponese, imperterrito e anziché chiedere l’intervento delle forze dell’ordine si è preoccupato solo di ripulire il suo locale. Per questo il questore di Torino, Antonino Cufalo, ha deciso la sospensione della licenza di somministrazione di alimenti e bevande al bar “No Game” di corso Racconigi.
I fatti risalgono allo scorso 31 agosto quando due cittadini rumeni, frequentatori abituali del locale, hanno avuto un diverbio con altri tre clienti di origine marocchina. Un litigio degenerato in una vera e propria rissa durante la quale i due rumeni estraevano due katane e colpivano gli avversari ferendone uno gravemente. Come detto, di fronte a tutto questo il titolare dell’esercizio commerciale , un albanese di 26 anni, anziché avvertire le forze dell’ordine si preoccupò solo di ripulire il suo bar dai segni della rissa.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano