-0.9 C
Torino
giovedì, 28 Gennaio 2021

Costigliole d'Asti: “Hanno ritrovato il corpo di Elena Ceste in una cava sul Tanaro”, ma i carabinieri smentiscono

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Più letti

Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Per un momento si è pensato al peggio. La voce del paese stavolta sembrava una di quelle concrete e non “per sentito dire”. «Il corpo di Elena è stata ritrovato vicino alla draga lì alla cava sul Tanaro», dalla panetteria di Costigliole d’Asti alla strada tutti erano pronti a giurare che il cadavere della mamma di quattro figli scomparsa dalla frazione Motta lo scorso 24 gennaio.
Anche la stazione dei carabinieri è stata tempestata di telefonate, ma la voce dall’altra parte della cornetta ripete come un disco rotto la stessa cosa: «Assolutamente no, state tranquilli».
Sono passati quasi tre mesi da quella maledetta mattina in cui Elena è scomparsa. Tre mesi di domande, speranze e delusioni. Tre mesi in cui gli uomini dell’Arma e i vigili del fuoco stanno battendo tutta la zona coadiuvati del gruppo speciale di sommozzatori di Torino.
Il fiume Tanaro, i boschi, le strade, i campi, i pozzi sono stati controllati alla ricerca del corpo della donna.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor
Nuova Società - sponsor per la tua pubblicità in questo spazio, contatta la redazione

Primo Piano