20.7 C
Torino
sabato, 19 Settembre 2020

Concorso per dirigenti del Comune di Torino: candidati denunciano errori nella procedura

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Più letti

Nova Coop, 2,6 milioni di premio salario variabile collettivo ai dipendenti

NovaCoop, cooperativa piemontese di consumatori del sistema Coop, darà ai dipendenti un premio di salario variabile collettivo, che complessivamente supera i 2,6 milioni di...

Farinetti, Eataly: “Serve il prelievo forzoso sui conti degli Italiani per la ricostruzione”

Oscar Farinetti il proprietario Eataly, intervistato dal "Fatto Quotidiano", ha paventato una soluzione che secondo lui potrebbe risolvere il problema di come finanziare la...

Cronaca della notte di tensione al Caat

È tornata la normalità al mercato agroalimentare di Grugliasco, il Caat. Una notte difficile quella appena trascorsa. Una notte in cui la tensione ha...

“Italia ciao”, Povia cambia “Bella ciao” e fa infuriare gli antifascisti (VIDEO)

Il cantautore Giuseppe Povia, come aveva annunciato, ha rivisitato la canzone dei partigiani "Bella ciao", cambiando il testo in "Italia ciao". Una perfomance andata in...
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

A seguito della pubblicazione da parte del nostro giornale dell’articolo sulla prima fase del concorso per dirigenti del Comune di Torino sono giunte in redazione alcune mail circostanziate di candidati esclusi che lamentano, oltre all’incongruenza tra le domande del test e le materie esplicitate nel bando, anche un importante errore nella procedura. 
Sembrerebbe, a detta dei partecipanti esclusi, che i compiti dei candidati non fossero anonimi, ma l’associazione tra il numero identificativo del concorrente e quello del foglio consegnato per rispondere alle domande sia stata fatta prima della correzione. Se ciò fosse vero sarebbe stato possibile, in via teorica, sapere di chi fosse l’elaborato prima della correzione.
In una di queste email viene fatto un esempio piuttosto esaustivo: “Pertanto il mio compito, così come quello degli altri era individuabile e riconoscibile fin dall’inizio…. Con la conseguenza che sapevano prima della correzione che il compito 123456 era del candidato Mario, il compito 234567 era della candidata Chiara… Insomma un organizzazione alquanto discutibile ed anomala, soprattutto perché realizzata con il costoso intervento di una società privata specializzata nel recruiting, che in altri Comuni ha organizzato le stesse prove ma con procedure differenti e corrette. Chi ha dato tali indicazioni diverse e sospette?
Il candidato che ci scrive dice di avere una certa esperienza di concorsi pubblici per dirigenti, perché ha partecipato anche ad altri. 
Non ci resta che attendere le decisioni del Comune di Torino, il quale, nel caso in cui ravvisasse le condizioni, può anche procedere all’annullamento in autotutela, e dei concorrenti in merito a possibili ricorsi.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor
Nuova Società - sponsor per la tua pubblicità in questo spazio, contatta la redazione

Primo Piano

Febbre a scuola, il Tar respinge il ricorso del Ministero contro l’ordinanza di Cirio

Il Tar del Piemonte non ha accolto la richiesta del Governo di una sospensiva d’urgenza in via monocratica per l’ordinanza della Regione...

No Tav, Dana Lauriola è stata arrestata. Tensione tra attivisti e polizia a Bussoleno

E' avvenuto questa mattina all'alba l'arresto di Dana Lauriola, storica attivista No Tav e militante del centro sociale Askatasuna, condannata a due...

RU 486, Appendino contro la Regione: “Becera propaganda sul corpo delle donne”

La sindaca di Torino Chiara Appendino interviene in merito alla proposta della giunta regionale del Piemonte di abolire la somministrazione della pillola...

Febbre a scuola, Cirio non cambia idea: “Ordinanza fatta con buon senso”

Non cambia idea Alberto Cirio sull'ordinanza che impone la misurazione della febbre a scuola e che il ministro dell'Istruzione Lucia Azzolina ha...

Gtt, ecco come chiedere il rimborso per gli abbonamenti non usati durante il Covid

Gtt rimborserà gli abbonamenti non utilizzati duranti il lockdown attraverso l’emissione di un voucher che permetterà l’acquisto di nuovi titoli di viaggio....