15.5 C
Torino
domenica, 26 Settembre 2021

Boni tende la mano a Lo Russo: “Percorso condiviso contro il centrodestra”

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Più letti

Nuova Società - sponsor
Nuova Società - sponsor
Giulia Zanotti
Giornalista dal 2012, muove i suoi primi passi nel mondo dell'informazione all'interno della redazione di Nuova Società. Laureata in Culture Moderne Comparate, con una tesi sul New Journalism americano. Direttore responsabile di Nuova Società dal 2020.

Il leader dei Radicali Igor Boni tende la mano a Stefano Lo Russo, candidato sindaco del centrosinistra, proponendo “Un percorso condiviso contro un centrodestra che si è rifatto il trucco”. Boni questa mattina ha tracciato il bilancio dopo il risultato delle primarie del centrosinistra: “aver lasciato nelle mani dei cittadini torinesi la scelta del candidato anziché nelle mani di pochi notabili è stato un successo, al di là della scarsa affluenza. Auspico un incontro tra i quattro candidati che vada nella direzione di una costruzione di un percorso condiviso e di un nuovo fronte realmente competitivo contro un centrodestra che si è rifatta il trucco”.
“Stefano Lo Russo – prosegue Boni – ha dunque vinto le primarie ed è importante che se ne assuma l’onere, con l’auspicio che riesca a creare uno spirito di squadra, con una condivisione e valorizzazione delle singole competenze”. Altro tema sollevato, “l’apporto dell’anima liberal-democratica della città. Affinché il centrosinistra possa non solo vincere le prossime elezioni ma soprattutto invertire il declino cui in particolare l’amministrazione a 5 Stelle ci ha portato – afferma Boni -, sarà necessario aggregare quelle istanze liberali, liberal-democratiche e liberal-socialiste che a Torino hanno una forte tradizione”.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor
per la tua pubblicità in questo spazio, contatta la redazione
- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano

Nuova Società - sponsor