25.7 C
Torino
giovedì, 18 Luglio 2024

Strage di Tunisi, il dolore di Torino. La diretta

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Sono ore d’attesa quelle che da ieri sera vedono impegnate le autorità della città di Torino dopo l’attacco al Museo del Bardo, a Tunisi. Nella strage sono rimasti coinvolti 34 dipendenti del Comune che si trovavano nella capitale araba per una crociera, dei quali una ancora dispersa. Il sindaco Piero Fassino nel frattempo ha proclamato il lutto cittadino e ha indetto per stasera una manifestazione in ricordo delle vittime.
Farnesina: “Quattro le vittime italiane”
18:00 Il ministero degli Esteri italiani ha confermato quel che si temeva: le vittime italiane nell’attentato di Tunisi sono quattro. L’ha reso noto l’Unità di crisi della Farnesina.
Fassino: “Non diamo per certi  il numero delle vittime”
14.10: Il sindaco di Torino Piero Fassino ha parlato in conferenza stampa ribadendo il bilancio di un torinese morto e di una dipendente comunale ancora dispersa. Ma ha aggiunto: “E’ buona misura di precauzione non dare nessuna cifra riguardo i cittadini morti per definitiva”.
Domani i torinesi atterreranno a Caselle
14.oo: E’ previsto per domani l’arrivo dei turisti torinesi rimasti illesi nell’attentato. Sono ora in viaggio verso Palma di Maiorca e domani un volo charter li porterà a Caselle dove saranno accolti dalle autorità e dal sindaco Fassino.
Il marito di una dispersa: “Non doveva essere li”
12:10 Lorenzo Barbero, il marito Antonella Sesino, la dipendente comunale torinese dispersa dopo la strage di Tunisi, non nasconde la rabbia. “Mia moglie non doveva essere lì. Noi turisti possiamo anche non sapere, ma chi organizza questi viaggi deve essere informato: come si fa ad andare a Tunisi il giorno in cui il Parlamento approva una legge sul terrorismo”.
L’uomo partirà per Tunisi “Non abbiamo nessuna notizia di mia moglie – aggiunge – la speranza di riabbracciarla è grande, ma siamo preoccupati di questo silenzio…”.
Toro in campo con il lutto al braccio
12:00 Il Toro giocherà la partita di questa sera di Europa League contro lo Zenit con il lutto al braccio in segno di cordoglio per le vittime della strage di Tunisi
Torino due giorni di lutto
11:30 Due giorni di lutto, oggi e domani, e un minuto di silenzio domani alle 12 in tutta la Città di Torino. È quanto prevede l’ordinanza che il sindaco Piero Fassino si appresta a emanare per rendere omaggio alle vittime dell’attentato di Tunisi. Intanto bandiere a mezz’asta su tutti gli edifici pubblici. Alla manifestazione promossa dal sindaco di questa sera contro il terrorismo interverranno il console generale di Tunisia, il console di Francia, un dipendente comunale e il primo cittadino.
Personale del Comune per i parenti dei torinesi coinvolti nell’attentato
11:21 Il Comune metterà a disposizione personale per i familiari dei torinesi coinvolti nell’attentato di Tunisi che volessero recarsi in Tunisia
La Uil Piemonte aderisce alla manifestazione
11:00 “Di fronte alla barbarie del terrorismo, la Uil Torino e Piemonte esprime “il proprio sdegno” per quanto accaduto e “la sincera partecipazione al dolore dei familiari delle vittime”. Uil aderisce all’appello del Sindaco di Torino, Piero Fassino, contro la violenza sanguinaria dei terroristi e invita a partecipare alla manifestazione che si svolgerà questa sera in Piazza Palazzo di Città, di fronte al municipio.
Conferenza stampa alle 13.30
10:53 Piero Fassino, incontrerà la stampa alle 13.30, nella Sala Congregazioni di Palazzo civico, per fare il punto sulle ricerche della donna torinese dispersa nell’attentato di Tunisi. Fassino segue la vicenda in costante contatto con la Farnesina e con l’ambasciata italiana di Tunisi.
Laus: “Vicino alle famiglie”
10:40 “Il dolore per le vittime del feroce attentato a Tunisi si mescola all’angoscia per la sorte della torinese che ancora risulta dispersa a seguito dell’attacco terroristico”. Cosi il presidente del Consiglio regionale del Piemonte Mauro Laus, “esprime la mia più sincera vicinanza alle famiglie dei nostri corregionali deceduti, colpite da una tragedia che non trova giustificazioni e che ci inchioda a una realtà cui non vogliamo e non dobbiamo abituarci”
I deputati del Pd di Torino
10:30 I deputati del Partito Democratico aderiscono al manifestazione di stasera “Bene ha fatto il sindaco di Torino Piero Fassino a organizzare la manifestazione di questa sera davanti al Municipio per dire no al terrorismo e per esprimere il cordoglio della nostra città per le vittime. I deputati del Pd di Torino saranno presenti e invitano tutti i concittadini a partecipare e a testimoniare la loro vicinanza ai familiari delle vittime”
I due torinesi feriti non sono in pericolo di vita
9:35 “Allo stato attuale i due feriti torinesi nell’attentato di Tunisi non sono in pericolo di vita”, dice Piero Fassino che aggiunge “Siamo in contatto con i loro familiari – ha aggiunto il primo cittadino – e seguiamo l’evoluzione della situazione”

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano