17.2 C
Torino
sabato, 13 Agosto 2022

Sgombero Cavallerizza, aggredito il social media manager di Appendino

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Xavier Bellanca , uno dei due social media della sindaca di Torino Chiara Appendino, è stato aggredito durante la manifestazione dei rider, che protestavano contro lo sgombero della Cavallerizza.

Secondo il racconto di Bellanca sarebbe stato riconosciuto, circondato da alcuni manifestanti e aggredito, con calci, insulti e sputi.

Il fatto sarebbe accaduto durante un blocco stradale da parte dei Rider. Con Xavier c’era l’altra media social, Caterina Pregliasco, che non avrebbe subito aggressioni.

Sulla vicenda indaga la Digos.

La protesta si è svolta questa sera sotto Palazzo di Città.  I manifestanti hanno appeso davanti al Municipio lo striscione “casa rider non si tocca ogni politicante deve chiudere la bocca”. “Casa rider””La Cavallerizza non si tocca” e “non abbiamo amici in Comune” sono due degli slogan lanciati durante la manifestazione.

«Solidarietà a Xavier Bellanca, i riders non sono gli artisti di Cavallerizza giusto per essere precisi», commenta l’assessore comunale all’Urbanistica Antonino Iaria. Solidarietà a Bellanca è anche dal consigliere M5S, ex presidente del Consiglio comunale, Fabio Versaci: «Purtroppo si sentono rivoluzionari ma si comportano da fascistelli», scrive l’esponente pentastellato.

Solidarietà al social media anche dal Partito Democratico, per bocca del capogruppo in Sala Rossa Stefano Lo Russo: «Esprimiamo la nostra solidarietà a Xavier Bellanca. La violenza va sempre condannata».

 

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano