27.7 C
Torino
mercoledì, 17 Luglio 2024

Ritrovato il corpo della professoressa di Castellamonte. Un amico di Gabriele Defilippi: “L’ha strangolata lui”

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Il corpo di Gloria Rosboch, la professoressa scomparsa il 13 gennaio dalla sua casa di Castellamonte, è stato ritrovato a Rivara, nel Canavese. In una vasca di scolo, nei campi, a pochi metri da una cascina, dove aveva indicato ai carabinieri Roberto Obert, 55 anni di Forno Canavese.
Lui sarebbe il complice del presunto assassino della 49enne, Gabriele Defilippi, l’ex allievo di 22 anni della Rosboch.
Dunque secondo il racconto fatto agli inquirenti da Obert la donna sarebbe stata uccisa dal Defilippi,. «L’ha strangolata in auto e poi l’abbiamo gettata via», avrebbe detto ai militari.
Gabriele Defilippi è da sempre il sospettato numero uno. Denunciato dalla donna per quei 187 mila euro, che dovevano servire per una vita insieme, come soci della stessa finanziaria in cui lavorava Gabriele. Società all’oscuro di tutto. Invece lui dopo il 24 ottobre 2014, quando l’insegnante consegna la valigetta con il denaro, sparisce.
Quando Gloria cerca una risposta la madre di lui le spiega che suo figlio è stato picchiato e i soldi sono stati rubati.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano