11 C
Torino
venerdì, 24 Maggio 2024

Prima Industrie in Cina acquisisce il 19% di Lead Laser

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Prima Industrie S.p.A. ha annunciato che la società controllata Prima Power Suzhou Co. Ltd, di cui detiene il 70%, ha firmato l’accordo per l’acquisizione di una partecipazione pari al 19% della società cinese Cangzhou Lead Laser Technology Co. Ltd. (Lead Laser).
L’accordo è stato siglato a Cangzhou, una città con oltre 7 milioni di abitanti situata nella provincia di Hebei, a 180 km da Pechino, dove ha sede Lead Laser.
Erano presenti, oltre ai vertici delle società coinvolte nell’operazione (Prima Industrie S.p.A, Prima Power Suzhou Co. Ltd, Lead Laser Changzhou e la Leeport Machine Tool Co. Ltd che detiene il 30% di Prima Power Suzhou), rappresentanti delle autorità locali, esponenti dei media e il primo Consigliere dell’Ambasciata d’Italia a Pechino, Emanuele De Maigret, il quale ha espresso la sua «soddisfazione per l’operazione di investimento italiano in Cina».
Lead Laser è uno dei principali produttori cinesi nel mercato delle macchine laser 2D per il taglio della lamiera. Nel 2017 ha realizzato un fatturato pari a circa 46,7 milioni di euro
Prima Industrie, il cui vice presidente esecutivo è Domenico Appendino (nella foto il padre della sindaca di Torino), ha fatturato in Cina nel 2017 circa 64 milioni di euro e punta ad accrescere la propria quota di mercato nel settore delle macchine laser 2D, il più grande al mondo per dimensioni e tasso di crescita.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano