16.7 C
Torino
martedì, 22 Settembre 2020

Olimpiadi 2026 a Torino, M5s rifiuta l'aiuto dell'opposizione. Sganga: “Non abbiamo bisogno della stampella Pd”

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Più letti

Nova Coop, 2,6 milioni di premio salario variabile collettivo ai dipendenti

NovaCoop, cooperativa piemontese di consumatori del sistema Coop, darà ai dipendenti un premio di salario variabile collettivo, che complessivamente supera i 2,6 milioni di...

Farinetti, Eataly: “Serve il prelievo forzoso sui conti degli Italiani per la ricostruzione”

Oscar Farinetti il proprietario Eataly, intervistato dal "Fatto Quotidiano", ha paventato una soluzione che secondo lui potrebbe risolvere il problema di come finanziare la...

Cronaca della notte di tensione al Caat

È tornata la normalità al mercato agroalimentare di Grugliasco, il Caat. Una notte difficile quella appena trascorsa. Una notte in cui la tensione ha...

“Italia ciao”, Povia cambia “Bella ciao” e fa infuriare gli antifascisti (VIDEO)

Il cantautore Giuseppe Povia, come aveva annunciato, ha rivisitato la canzone dei partigiani "Bella ciao", cambiando il testo in "Italia ciao". Una perfomance andata in...
Andrea Doi
Andrea Doi
Giornalista dal 1997. Ha iniziato nel '93 al quotidiano La Nuova Sardegna. Ha lavorato per Il Manifesto, Torino Sera, La Stampa. Tra le sue collaborazioni: Luna Nuova, Il Risveglio del Canavese, Il Venerdì di Repubblica, Huffington Post, Avvenimenti e Left. Dal 2007 a Nuova Società.

Intorno alla candidatura di Torino alle Olimpiadi 2026 c’è sempre più confusione. Dopo la notizia che esisterebbe già un pre-dossier a firma dell’architetto Alberto Sasso, molto vicino a Beppe Grillo e ai pentastellati, sulla vicenda sale la polemica.
Mentre l’opposizione in Consiglio comunale, tranne la ex grillina e oggi capogruppo di Uscita di Sicurezza Deborah Montalbano, ha assicurato alla sindaca Appendino il proprio voto in Sala Rossa, continuano a scricchiolare gli equilibri interni al gruppo M5s.
Restano sempre e solo in cinque gli oppositori ai Giochi Invernali: Damiano Carretto, Daniela Albano, Maura Paoli, Monica Pollicino e Viviana Ferrero. I cosiddetti dissidenti.
Ma vogliono chiarezza anche gli altri consiglieri Cinque Stelle: da parte del CONI e del Governo.
«Apprendiamo da alcuni organi di stampa dell’esistenza di una bozza del pre-dossier olimpico, di cui ad oggi non conosciamo il contenuto», spiega il capogruppo M5s Valentina Sganga.
«Dal momento in cui la manifestazione di interesse è stata presentata dalla Città nel mese di marzo, riteniamo sia giunto il momento per il Coni e per il Governo italiano di fare chiarezza, considerando i tempi ristretti imposti dal cronoprogramma del Cio. Il gruppo consiliare del Movimento Cinque Stelle ritiene inoltre irricevibile l’ipotesi di una candidatura congiunta Torino-Milano e rigetta al mittente qualsiasi offerta da parte delle opposizioni».
«Il gruppo consiliare del Movimento 5 Stelle al momento non ha gli elementi necessari per fare una valutazione complessiva ed oggettiva della candidatura di Torino, su cui restano dubbi e perplessità – ha sottolineato la capogruppo del M5S Valentina Sganga – Una cosa è però certa: nessuno delle minoranze consiliare pensi ora di ergersi a salvatore della Patria, la maggioranza è del Movimento 5 Stelle, come sa bene anche la sindaca, non servono stampelle».

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor
Nuova Società - sponsor per la tua pubblicità in questo spazio, contatta la redazione

Primo Piano

Laus: “Periferie diventino zone franche urbane”

Da tempo Torino è salita sul podio nazionale delle città con le periferie più popolate. E il primato purtroppo le è valso...

Moncalieri, Paolo Montagna si conferma sindaco. Ballottaggio a Venaria e Alpignano

Secondo mandato per Paolo Montagna, l'esponente del Partito Democratico che al primo turno si riconferma sindaco di Moncalieri con un consenso che...

Pd, lavorare sulle periferie per superare il voto “di protesta”

L'analisi del voto, a caldo, è sempre frutto di una percezione personale in attesa di dati più chiari, flussi e studi più...

Caso Ream, Appendino: “Ho agito in buona fede. Resto sindaca ma mi autosospendo da M5s”

Dopo la sentenza di primo grado che la condanna a sei mesi per il reato di falso in atto pubblico relativo al...

I Cinque Stelle dalla parte di Appendino: “Continuiamo a sostenerla”

Se la maggioranza pentastellata ha vissuto momenti di crisi e ha dubitato della propria sindaca non è di certo oggi. Anzi la...